Excite

Mihajlovic sfida il passato

La sfida di domani al 'Massimino' tra il Catania e il Bologna è importantissima in chiave salvezza per entrambe le squadre. Sinisa Mihajlovic, allenatore dei siciliani, parla della gara con la convinzione che i suoi uomini si sono preparati al meglio.

"Se giocheranno come si sono allenati non ci saranno problemi. Sto provando a cambiare la loro mentalità. All'Inter c'è voluto più di un anno per cambiare il modo di pensare dei calciatori ed erano grandi giocatori: ci vuole un pò di pazienza, siamo sulla strada giusta. Penso però che i miglioramenti si siano cominciati a vedere già dalla partita contro la Juventus. I miei giocatori credono in quello che gli dico perché io sono il primo a crederci".

Il serbo si lascia poi andare ai ricordi di quando sedeva sulla panchina dei romagnoli: "A Bologna ho bellissimi ricordi, mi è dispiaciuto non finire il lavoro che avevo cominciato, ma questo è il calcio. Mi sono trovato benissimo in città, con i tifosi e con la società che non finirò mai di ringraziare perchè mi hanno dato la possibilità di iniziare a fare questo lavoro. Se fossi rimasto lì avrei salvati, bisognerebbe chiedere a chi ha deciso di mandarmi via perchè lo ha fatto. Adesso c'è solo un dualismo sportivo ed io voglio vincere. Purtroppo per loro si trovano sulla mia strada".

 [in collaborazione con Calciomercato.it]

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017