Excite

Mercato chiuso, tutti gli affari squadra per squadra

L'ultima giornata di mercato si è conclusa con il passaggio di Diego Milito al Genoa. Il trasferimento del giocatore del Real Saragozza è avvenuto al fotofinish (ore 19:02) con un giallo degno di un vero e proprio romanzo.

L'agente Fifa Federico Pastorello, intermediario della trattativa, ha infatti lanciato letteralmente il contratto del giocatore all'interno del box della Lega calcio, al cui interno c'era il dg del Genoa Fabrizio Preziosi, entrato poco prima della scadenza della cosiddetta sirena. Inizialmente il passaggio del giocatore non era stato accettato dagli organi competenti, ma il successivo e celere ricorso del Genoa ha convinto la Lega a fare dietrofront. Alle 19:30 circa è arrivata così l'ufficialità del giocatore che ha siglato un contratto di quattro anni con il Genoa (2 circa mln di euro l'anno). I rossoblu sempre allo scadere della chiusura del mercato hanno annunciato Jankovic preso dal Palermo.

ECCO TUTTE LE TRATTATIVE SQUADRA PER SQUADRA

Atalanta: Il direttore dell'area tecnica bergamesca Carlo Osti si è limitato a respingere gli ultimi assalti di Genoa e Palermo per Sergio Floccari. In uscita il giovane Karamoko Cissè, passato all’Albinoleffe. La curiosità deriva da Obinna. Il nigeriano dell’Inter era stato proposto agli orobici perché il permesso di lavoro negato in Inghilterra aveva bloccato il passaggio all’Everton: nulla di fatto.

Bologna: Acquistato il centrocampista che serviva: è stato ufficializzato l’arrivo in prestito di Davide Marchini dalla Triestina. Poche grane per il ds Salvatori, che ha portato a termine la sua missione.

Cagliari: Dopo un lungo corteggiamento il club isolano ha ceduto alle pressioni del Siena per l’esterno Del Grosso, ma ha trattenuto Bianco. Sempre in difesa ecco il rinforzo argentino che già ieri sera era stato anticipato: Carlos Matheu dall’Independiente, che qualche tempo fa fu proposto anche alla Juventus.

Catania: poche operazioni e tutte in uscita: Catellani al Modena in prestito è dettata da motivi di continuità, Terlizzi nonostante le richieste è rimasto e rimane in lizza per una maglia da titolare.

Chievo: L’attivissimo ds Sartori ha chiuso con la Roma per il prestito in diritto di riscatto di Mauro Esposito e per il roccioso Morero del Tigre. Nel reparto arretrato contributo ed esperienza garantiti da parte del colombiano Mario Yepes. Dal Brasile ecco la Foquinha Kerlon.

Fiorentina: il ds Pantaleo Corvino è apparso rilassato come non mai, e durante le pause si è concesso persino qualche chiacchierata con giornalisti di passaggio nel box viola. Papa Waigo è ancora un giocatore della Fiorentina, così come Dainelli e Pasqual.

Genoa: di certo la squadra più attiva dell’ultimo giorno e non solo. Il blitz mattutino (con tanto di viaggio a Saragozza in jet privato) del presidente Enrico Preziosi ha rischiato di essere vanificato dall’inserimento (economicamente rilevante) del Tottenham, che ha presentato agli aragonesi un’offerta di 10 mln più 6 di bonus. Nonostante l’assedio pomeridiano degli Spurs, il giocatore ha deciso di vestire la maglia rossoblu per la seconda volta. A completare il mosaico lo scenario già descritto nei dintorni del gabbiotto della Lega Calcio con Federico Pastorello e Fabrizio Preziosi protagonisti. Oltre al ‘Principe’ arrivano Jankovic dal Palermo in prestito, Brivio dal Vicenza e i sudamericani Domingo dal River Plate e Roman dal Penarol.

Inter: L’arrivo di Quaresma (20 mln più Pelè) era nell’aria da tempo, ma solo ieri il laterale offensivo portoghese è sbarcato a Linate. Oggi l’annuncio alle 18:30 ha fugato gli ultimi dubbi di Josè Mourinho sul suo organico: dovrà effettuare di volta in volta scelte non facili. Crespo, Dacourt e Burdisso sono ancora a Milano: per il primo si era parlato di Sampdoria, Roma e negli ultimissimi minuti del Palermo. Una curiosità: tesserato il 14enne Jago Del Piero, proveniente dalle giovanili del Treviso.

Juventus: un solo arrivo, in prospettiva futura. Il giovane Yago Falque Silva, oscurato dalla stella Bojan Krkic nella cantera del Barcellona, ha deciso di approdare in Italia per stupire anche il Belpaese.

Lazio: nessun acquisto per il presidente Lotito, che come consuetudine è spuntato solo negli attimi finali della giornata meneghina. Via Stendardo, in prestito al Lecce in extremis, restano (per ora) Baronio, Mutarelli (ma c’è una causa in corso) e Simone Inzaghi. Il massimo dirigente capitolino, assediato dai microfoni dopo le 19 ha dichiarato di aspettare per qualche pedina della rosa la chiusura del mercato arabo (10 settembre), altre cessioni in vista.

Lecce: non hanno sortito nessun esito i continui colloqui con il Siena per Manuel Coppola; il ds Angelozzi ha definito ‘boutade’ le esternazioni dell’Espanyol sul presunto ingaggio di Eduardo Costa da parte dei salentini. Alla fine arrivano Guglielmo Stendardo in difesa, il serbo Dusan Basta via Udinese dalla Stella Rossa Belgrado, l’ucraino Boudianski sempre dai friulani e il duo pescarese Irineu-De Matteis.

Milan: nessun movimento di rilievo. Si sono rivelati autentici fuochi di paglia le voci su una possibile cessione in prestito di Pato e Shevchenko.

Napoli: in mattinata subito una sorpresa. Dopo che quasi tutti i club di serie A sembravano allontanarsi da Maurizio Domizzi, ecco spuntare l’Udinese con un’offerta (per il momento) quasi irrinunciabile: 2,7 mln di euro per la metà del difensore rigorista. Il via libera all’operazione è stato praticamente immediato, per la soddisfazione di entrambe le parti, soprattutto del dg bianconero Pietro Leonardi, che si aggirava fra i box dell’Ata Hotel Quark con un sorriso a 57 denti. Subito dopo il dg partenopeo Marino ha chiuso con la Reggina per Salvatore Aronica: 3 mln e soldi freschi ai calabresi.

Palermo: Dal grande nome, ad una promessa della serie B. Dopo aver a lungo inseguito bomber di livello, in ultimo Crespo e Milito, il Palermo ha acquistato in comproprietà dal Ravenna Succi.

Reggina: Il viso cupo e preoccupato di Foti, si è rasserenato in parte allo scadere della chiusura del mercato, quando il club calabrese ha concluso con il Red Bull Salisburgo per il serbo Rakic che si è messo in luce proprio alle ultime Olimpiadi di Pechino. Niente da fare dunque per i corteggiatissimi Abbruscato, Succi e Pellicori. Dal Genoa ecco infine il promettente trequartista Di Gennaro.

Roma: Solo minori operazioni in uscita per il club giallorosso. Daniele Pradè in compagnia di Baldini ha piazzato oggi Andreolli al Sassuolo, Alvarez a Pisa e Esposito già promessi da giorni al Chievo Verona. Resta quindi nella capitale, con il suo oneroso ingaggio, Vincenzo Montella.

Sampdoria: Un arrivo a centrocampo è il serbo Nenad Krsticic dall’Ofk Belgrado. Nessuna partenza per Bonazzoli, mentre Poli è passato al Sassuolo.

Siena: soddisfatte le richieste di Giampaolo che può riabbracciare Del Grosso, acquistato dal Cagliari e coprire il buco centrale con Moti della Dinamo Bucarest che sembrava ad un passo dalla Lazio.

Torino: solo sorrisi e strette di mano per Cairo. Il presidente granato ha resistito alle lusinghe di Roma e Reggina, trattenendo a Torino i suoi due pupilli Abbruscato e Di Michele.

Udinese: L’arrivo di Domizzi consente al tecnico Marino di poter scegliere tra la difesa tre o quattro.

 [in collaborazione con Calciomercato.it; foto by LaPresse]

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017