Excite

Mercato, Balotelli recluso al City. Robinho-Santos, la trattativa si complica

  • Getty Images

Per fortuna il 2012 sta per finire. Di sicuro questo pensiero è passato per la mente di Mario Balotelli che ha vissuto una seconda parte di anno a dir poco orribile. Dopo la doppietta alla Germania nella semifinale degli Europei non ne ha azzeccata nemmeno una. L'estate è trascorsa tra bagordi e festeggiamenti per la felicità delle riviste di gossip e dell'ex compagna, Raffaella Fico, che coglie ogni minimo sospiro per apparire sulle riviste di gossip.

Il ritorno al Manchester City è stato un disastro. Balotelli ha inanellato prestazioni incolori a soste in panchina se non in tribuna. Tre gol il suo score, uno in campionato, un rigore inutile in Champions League ed una marcatura in Coppa di Lega. Troppo poco, per non dire niente, per un calciatore dal quale ci si aspettava molto di più.

Guarda il video con i gol di Mario Balotelli

Il Manchester City lo ha messo da tempo sul mercato, ma non si accontenta di meno di 35 milioni di euro per cederlo. Il massimo che si può chiedere agli sceicchi è un prestito oneroso con diritto di riscatto già fissato. La realtà, però, è ben più triste per Balotelli. In Inghilterra non ha mercato, Spagna e Germania non hanno nessuna considerazione per l'ex interista e non gli si può dar torto. Il Paris Saint Germain non ha nessuna intenzione di prendersi una grana di tale portata.

Resta l'Italia con le solite destinazioni. L'Inter potrebbe riprenderselo, così come sarebbe interessato il Milan nonostante le smentite di Berlusconi. Entrambe le milanesi, però, non hanno né i soldi da dare al City né quelli per tenere fede all'oneroso contratto di sottoscritto dall'attaccante azzurro. La Juventus non sembra per niente l'ambiente adatto, a Torino cercano altri tipi di calciatori. C'è il Napoli, ma in un gruppo solido e compatto come quello partenopeo sarebbe una vera follia inserire una presunta superstar che rende poco e dà molti problemi. Senza contare che De Laurentiis non ha mai fatto un investimento di tale portata.

In definitiva, se non ci saranno novità, il destino di Balotelli è quello di restare a Manchester e di riconquistarsi un posto tra gli attaccanti a disposizione di Roberto Mancini. Operazione tutt'altro che semplice visto che attualmente è in coda alla gerarchia del tecnico italiano.

A sorpresa si è complicata la trattativa tra il Milan ed il Santos per il trasferimento di Robinho in Brasile. Il vicepresidente del Santos, Odilio Rodrigues, ha fatto sapere che il calciatore interessa ma che la richiesta fatta dal Milan è troppo onerosa per le casse della società. Per l'attacco del club portato alla ribalta del mondo da Pelè c'è in lizza anche l'argentino Montillo.

Analizzando le parole di Rodrigues, "Sappiamo che lui è un nostro idolo e ha voglia di tornare qui, ma bisogna stare attenti. Quante possibilità ci sono di prenderlo? Diciamo che al momento è tutto complicato, c'è troppa differenza tra offerta e richiesta", si può capire che la trattativa ha buone possibilità di chiudersi, ma che c'è da lavorare. Il Milan dovrà abbassare un po' la richiesta ed il calciatore dovrà rinunciare ad una parte del suo ingaggio. Difficile ma non impossibile. La trattativa per la cessione di Robinho, però, rischia di bloccare il mercato del Milan per troppo tempo. Un particolare da non sottovalutare.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020