Excite

Mattia Destro lascia la Roma? "Prenderò le mie decisioni"

  • Getty Images

Mattia Destro parla del suo avvio di stagione e spaventa la Roma sul futuro. L'attaccante giallorosso, infatti, a seguito della vittoria casalinga per 2 a 0 sul Cesena nella nona giornata di Serie A, si è fermato a rispondere ad alcune domande dei giornalisti nell'area mista dello stadio Olimpico senza risparmiare qualche accenno polemico sul suo impiego in questo scorcio iniziale di stagione.

L'attaccante, ai microfoni di ReteSport, ha prima parlato della squadra sottolineando l'importanza della vittoria contro il Cesena e la voglia di continuare su questa strada. Poi, con un leggero sorriso sul volto ha parlato della sconfitta della Juventus nei secondi finali contro il Genoa: "Ovviamente siamo contenti per il risultato positivo per noi arrivato da Genova, ma siamo consapevoli che il campionato è molto lungo e dobbiamo continuare così senza mollare nulla".

Dopo aver parlato del gruppo e della situazione in classifica, si è concentrato su una breve analisi delle sue prime nove giornate commentando così:"Quando vengo chiamato in causa cerco sempre di fare il mio meglio, anche perché cerco di sfruttare al meglio le possibilità che ho". Sul finale, però, quando gli chiedono se si aspettasse più spazio non risparmia una battuta che potrebbe creare preoccupazione in casa giallorossa rispondendo secco "Queste sono decisioni che prenderà il mister, sono decisioni sue, poi man mano io ragiono con la mia testa e anche io prenderò le mie decisioni"

.

Guarda il video omaggio a Mattia Destro

Una coda polemica che sicuramente non è rimasta indifferente a Garcia, alla dirigenza ed ai tifosi sopratutto poichè giunge da parte di un giocatore considerato da tutto l'ambiente come un patrimonio molto importante per il futuro. Ad oggi, i fatti sembrano dare ragione all'attaccante visto che su 5 partite da titolare sono arrivati 4 gol: in pratica una garanzia. Garcia lo ha sempre coccolato pubblicamente e spronato a fare meglio privatamente. Da lui il tecnico francese si aspetta tanto, vuole aiutarlo a crescere e sa benissimo che in una stagione tanto lunga una risorsa simile diverrà preziosa.

Destro, però, come tutti vorrebbe giocare sempre, è un ragazzo emotivo e, così come in occasione del gol al Verona quando corse ad abbracciare il suo mister, a volte il suo carattere può portarlo a compiere gesti plateali. Quello di ieri sera sembra solo uno sfogo da parte di chi si sente nelle condizioni di poter risultare decisivo in ogni occasione. Garcia ascolta e forse apprezza chi, come Destro, non ha paura di assumersi responsabilità.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020