Excite

Masiello in lacrime, interrogato per 4 ore in carcere

  • Infophoto

Quatttro ore di interrogatorio in carcere e nuove ammissioni per Andrea Masiello, visibilmente provato e in lacrime, dopo le nuove ammissioni sul calcioscommesse dello scorso campionato.

L'interrogatorio dell'ex difensore del Bari è avvenuto davanti al gip Giovanni Abbattista e al pubblico ministero Ciro Angelillis, che hanno poi ascoltato anche le ammissioni degli scommettitori Gianni Carella e Fabio Giacobbe.
Il verbale dell'interrogatorio è stato secretato.

Andrea Masiello in manette

Nel frattempo, altre partite sono finite nel mirino della procura: si tratta di Milan-Bari, Bari-Chievo e Bari-Roma.

Continua il lavoro dei carabinieri che hanno anche appurato i versamenti da 40.000 euro in contanti sui conti correnti bancari di Masiello e dei complici Fabio Giacobbe e Giovanni Carella. Tali versamenti sono stati effettuati pochi giorni dopo le partite truccate del Bari.

Video autogol Masiello in Bari-Lecce 0-2 del 15/5/2011

Dopo l'interrogatorio, Francesco Rotunno, legale di Masiello, descrive lo stato d'animo del giocatore: "Andrea Masiello è molto stanco. Sull'interrogatorio non posso fare nessuna dichiarazione. Posso soltanto dire che ha risposto alle domande e che ora è un uomo molto provato".

Quando Masiello difendeva Doni (video)

Riguardo all'autogol "voluto" di Masiello, Giovanni Semeraro, patron del Lecce afferma che: "Quell'autogol mi sembrò casuale. Ma se lui insiste non ho motivi per non credergli. Sia chiaro, però, che non ho dato soldi né a lui, né ad altri. Sto molto mare per questa situazione: volevo uscire dal calcio, ma non così. Mi sento tradito da bugie, storie inquietanti. Ci sono troppi intrecci economici, troppe zone ambigue con personaggi strani che girano attorno alle squadre".

Abete, presidente della Federcalcio, invita a fare piena luce sul fenomeno calcioscommesse: "L'impegno della procura sportiva federale è quello di dare luogo a tutti i deferimenti che risultassero necessari entro la fine di aprile per la tranche del calcioscommesse di Bari. La speranza è che il procuratore Laudati invii quanto prima tutta la documentazione alla procura federale. Ma ribadisco la tolleranza zero della Federazione, unita alla volontà di celerità e la forte aspettativa che i documenti arrivino presto".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017