Excite

Marsiglia Inter 1-0: beffa al 93°

  • Infophoto

Nella partita di andata degli ottavi di finale di Champions League, l'Inter esce sconfitto a Marsiglia al 93°, a tempo praticamente scaduto. E per i nerazurri è notta fonda con la 6° sconfitta delle ultime 7 partite.

Ranieri rispolvera Forlan in attacco, con Zarate e Sneijder a dargli man forte sulla tre quarti del campo.

La squadra di Ranieri non gioca un brutto calcio, chiude gli spazi e crea diverse occasioni sui piedi di Forlan, ma deve arrendersi alla beffa finale a tempo praticamente scaduto, con l'incornata vincente di Ayew (figlio di Abedì Pele), che insacca nell'angolino basso sinistro, dove Julio Cesar non puo arrivare.

L'Inter gioca bene e va vicinissimo al gol con Forlan, che da posizione ravvicinata colpisce di piatto destro a colpo sicuro. Ma la sua deviazione si infrange sul portiere, che devia in angolo.

Forlan non incide ed è spesso in fuorigioco, attuato benissimo dai francesi di Deschamps.
Di seguito, arrivano le conclusioni insidiose di Diarra e Brandao.

Nel secondo tempo, un Maicon acciaccato lascia spazio a Nagatomo. Ranieri cambia ancora e inserisce Obi per Zarate, passando al classico 4-4-2,con Sneijder che affianca l'uruguaianio.

Al 93° arriva il gol di Ayew che sovrasta e anticipa Chivu e segna di testa nell'angolino basso della porta difesa da Julio Cesar: 1-0 per i marsigliesi, che portano a casa il match in zona Cesarini.

Dopo la partita, mister Ranieri è visibilmente amareggiato per la beffa finale: "Manca la fiducia e quel pizzico di fortuna che anche questa sera non ci ha accompagnato. È un periodo negativo solo per quanto riguarda i gol, è stato un risultato beffa perchè non meritavamo di uscire sconfitti.
Sapevamo che sarebbero partiti forte, noi però abbiamo avuto delle buone occasioni per passare in vantaggio. La partita non finisce qui, con uno stadio pieno al ritorno tutto è possibile
".

Ed aggiunge: "Purtroppo va tutto storto, questa partita è la sintesi del momento. Il Marsiglia non ha quasi mai tirato in porta. E' un momento negativo, abbiamo creato qualcosa più di loro ma purtroppo il calcio è questo. Eravamo venuti con la determinazione di far gol e invece l'abbiamo preso al 93', ovvio che le scatole girino".

L'amarezza è comprensibile anche nelle dichiarazioni di capitan Javier Zanetti: "C'è tantissima amarezza, credo che abbiamo fatto una partita di carattere ma all'ultimo abbiamo preso gol. Questo è il calcio, ripartiamo. Sfortuna? C'è un po' di tutto, stasera non meritavamo la sconfitta, fa parte di questo periodo negativo e speriamo finisca presto"

Si repilica il 13 marzo a San Siro. Per i nerazurri, è vietato sbagliare ancora.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017