Excite

L'Italia non convince, con la Svizzera solo 0-0

Ancora l'Italia non convince, 0-0 contro la Svizzera e gol che manca da oltre 270 minuti. Questa è un pò la chiave di una partita dove non si può certo dire che l'Italia non abbia giocato, va anche considerato che contro di noi giocava la Svizzera, avversario di valore certo, ma non uno di quelli contro i quali possiamo rischiare così tanto.

Si perchè le occasioni ci sono state da entrambe le parti, e solo qualche miracoloso intervento da parte di Buffon ed i due più ispirati della difesa, il solito Chiellini ed il sempiterno Cannavaro, ci hanno salvato da un'altra figuraccia, o meglio hanno salvato il ct Marcello Lippi, che nonostante continui a fingere una certa calma, si vede chiaramente che trasuda nervosismo da tutti i pori, basta sentire le sue risposte veloci e stizzite ai giornalisti a fine partite, che tra l'altro con lui ci sono andati anche soft: "Una partita dove abbiamo avuto molte occasioni - commenta al termine della gara. - "La Confederations Cup è stata un mese in tre anni in cui non abbiamo fatto bene. Oggi siamo ripartiti con un altro spirito e un altro entusiasmo. Qui ci sono ragazzi interessanti che hanno già fatto bene e giocheranno ancora, è un nuovo inizio positivo. Abbiamo creato tante occasioni nel primo tempo, poi nel finale abbiamo rischiato la beffa".

Ed in effetti l'esordio di alcuni ragazzi è piaciuto molto, primo fra tutti quello di Santon, il "bambino" di Mourinho, che è piaciuto per organizzazione e decisione in campo, come sono piaciuti anche d'Agostino, Quagliarella e Iaquinta, entrati nel secondo tempo con la giusta cattiveria, dando alla partita e all'Italia più brio, velocità e gioco. Tra le note negative rimane invece fisso Alberto Gilardino, che non trova la porta e sembra sempre un pò impacciato, nonostante Giuseppe Rossi, anche lui non al top, gli offra diversi spunti; ottimi anche Criscito e Marchisio al loro esordio, sicuramente ordinati e allo stesso tempo ben inseriti negli schemi di Lippi.

Finisce 0-0, risultato che non serve a niente, se non che per farci prendere maggiore consapevolezza di dove dobbiamo migliorare. Gli appuntamenti importanti sono alle porte, rimane la speranza che l'Italia riesca, sfoderando tutto il proprio orgoglio, a rispondere "Presente!" all'appello mondiale.

SVIZZERA: Benaglio Degen (24' st Schwegler ), Senderos , Grichtin, Magnin (42' st Ziegler ), Padalino (38' st Derdyiok), Fernandes, Inler, Barnetta (34' st Vonlanthen), Frei (24' st Yakin ), (24' st Streller) (12 Woelfli, 2 Liechtsteiner, 5 Ziegler, 6 Huggel). All. Hitzfeld

ITALIA: Buffon , Zambrotta (1' st Santon), Cannavaro, Chiellini, Criscito, Camoranesi (31' st Pepe), Pirlo (16' st D'Agostino), Palombo, Marchisio (27' st Grosso), Gilardino (1' st Iaquinta), Rossi (16' st Quagliarella) (12 Marchetti, 14 Bocchetti, 19 Di Natale). All. Lippi

Note: spettatori 33.000. Fabio Cannavaro ha stabilito il record assoluto di presenze azzurre, 127.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017