Excite

Legrottaglie: "E' peccato essere gay"

"Oggi viene vista come una moda, una maniera come tante per essere contro. Nella Bibbia c’è scritto chiaro e tondo che l’omosessualità, sia maschile che femminile, è peccato". Parole scritte da Nicola Legrottaglie in "Ho fatto una promessa", autobiografia in cui racconta la sua fede cristiano-evangelica.

"Appartengo a Gesù", guarda tutte le foto di Nicola

Cosa pensi delle parole di Legrottaglie? Vota il sondaggio

"Da etero e cristiano consiglio loro di leggere la Bibbia" aggiunge il difensore juventino "Fanno parte del mio prossimo e per questo li amo, le mie riunioni del lunedì sono aperte anche a loro". Un po' come Povia, anche Legrottaglie conosce il suo Luca, un gay "che oggi ha moglie e figli".

"SIGNORE, DAI MUSULMANI NO" - Il calciatore racconta di quella volta che "rischiò" di finire in Turchia, "ambiente che avrebbe potuto essere ostile alla mia crescita spirituale". Capitò due anni fa quando la Juventus lo aveva quasi ceduto al Besiktas "Mi sarei sistemato a livello di finanze", rivela Legrottaglie, tutt'altro convinto della cessione "Signore, ma perché proprio dai musulmani mi vuoi mandare?". Il trasferimento alla fine saltò, Legrottaglie restò bianconero: "Dio stava lavorando per me".

LA CONVERSIONE - Prima di Siena, Nicola trascorreva il tempo libero "tra belle donne e tanti soldi, un fighettino con le meches bionde e la fama di tiratardi". L'esperienza in Toscana lo ha trasformato, in particolare la conoscenza con Tomas Guzman "Credo che la fede sia un po’ come il calcio se non ti alleni non combini nulla. La fede va coltivata, lo spirito deve essere allenato, altrimenti per il Diavolo è facile insinuarsi e vincere. Il Male gioca in contropiede. Un cristiano di fede solida deve saper tenere alta la linea difensiva e lasciarlo sempre in fuorigioco".

CASTITA'- "L’ultima ragazza l’ho avuta quando ho accettato Gesù dentro di me, tre anni fa" ha dichiarato Legrottaglie in un'intervista rilasciata a Vanity Fair "Quando una ragazza mi piace la bacio, mi interessa l'anima di una donna, niente sesso, almeno fin quando non troverò quella giusta con la quale sposarmi, per adesso la mia vita la dedico al calcio e al Signore".

LA PROMESSA - Il titolo del libro prende spunto da un episodio accaduto quasi vent'anni fa "Quando avevo 13 anni avevo fatto una promessa a Dio: se vado in serie A un giorno, divento missionario".

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017