Excite

Lazio-Udinese 3-0, Mauri illumina, Klose conclude. Gran gol di Hernanes

  • Getty Images

La quattro giorni dedicata alla quattordicesima giornata della Serie A si conclude con l’incontro tra Lazio ed Udinese. Petkovic ha dichiarato che la Lazio deve credere fino in fondo alla possibilità di lottare per lo scudetto. I biancocelesti, per farlo, devono assolutamente battere l’Udinese di Guidolin che ha dato segni di ripresa nelle ultime settimane.

Petkovic schiera la Lazio con un 4 5 1 atipico perché alle spalle di Klose c’è molta gente con i piedi buoni e con spiccate qualità offensive come Mauri, Ederson e Gonzalez. L’Udinese risponde con il classico 3 5 1 1 con Maicosuel a supporto di Di Natale unica punta.

Guarda il video con i gol di Lazio-Udinese

Al decimo minuto la Lazio ha subito una grossa occasione per sbloccare il risultato. Un colpo di tacco di Radu in piena area di rigore dell’Udinese viene deviato dalle mani di Willians. Un rigore netto. Sul dischetto va lo specialista Ledesma che si fa ipnotizzare da Brkic che riesce a deviare il pallone a mani aperte.

La Lazio non subisce il contraccolpo psicologico che è tipico di queste occasioni sprecate. Nonostante l’Udinese sfiori il vantaggio con una bella punizione calciata da Di Natale che colpisce la traversa, i biancocelesti continuano a premere e la difesa friulana sbanda vistosamente.

Al diciassettesimo Mauri dipinge un assist perfetto per Gonzalez che mette la palla sotto la traversa dove Brikic non può arrivare. Il vantaggio non calma la spinta dei padroni di casa, che indossano una maglia con la scritta “No Racism”, e la partita si gioca ad una porta sola. Al venticinquesimo è Candreva a testare l’attenzione di Brkic con un tiro dalla distanza.

Il raddoppio arriva alla mezzora. E’ sempre Mauri a pescare in profondità Miroslav Klose. L’Udinese sbaglia l’applicazione del fuorigioco e l’attaccante tedesco si trova a tu per tu con Brkic. Un’occasione del genere è manna dal cielo per un bomber del livello di Klose. Palla nell’angolino basso e la Lazio vola sul 2-0.

Il secondo gol placa la furia agonistica della Lazio che controlla senza grandi difficoltà il ritorno dell’Udinese e chiude il primo tempo con due gol di vantaggio.

Petkovic inizia il secondo tempo inserendo Hernanes per Ederson. Nell’Udinese esce Willians ed entra Ranegie. Il cambio di Guidolin non produce nessun effetto. La Lazio controlla agevolmente la partita e va vicina al terzo gol con Klose che perde un po’ troppo tempo in area di rigore. E’ solo un rinvio.

Il terzo gol arriva al sessantesimo. Coda atterra Klose al limite dell’area. La punizione di Hernanes è di quelle da mostrare nelle scuole calcio. Brkic non si muove neanche. Tre a zero, la partita sembra finita. Nell'ultima mezzora l'unica cosa interessante sono le sostituzioni. E' troppa la differenza in campo e la Lazio non fa fatica a portare in porto la vittoria. Per la squadra di Petkovic sono tre punti che significano accorciare le distanze dal terzo posto che vorrebbe dire Champions League. La Lazio, però, senza il passo falso di Catania e senza qualche difficoltà di troppo tra le mura amiche poteva essere più in alto in classifica. Per l'Udinese è stata una serata molto brutta, Guidolin dovrà lavorare sul piano psicologicoper recuperare la squadra.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020