Excite

L'addio di Donadoni: "Un rigore ha causato tutto questo"

L'annuncio della FIGC ora è ufficiale: "Nel confermare a Donadoni sincera stima personale e apprezzamento per la serietà e il qualificato impegno professionale che hanno contraddistinto il suo lavoro alla guida della Nazionale, il presidente Abete ha altresì comunicato al tecnico la decisione della Figc di ritenere esaurito il rapporto contrattuale alla naturale scadenza".

Finisce così il rapporto tra Donadoni e la Nazionale. L'ormai ex ct racconta le sue emozioni nell'ultima conferenza stampa in Federcalcio: "È stata un'esperienza stupenda che rifarei domani mattina. Il dispiacere è innegabile e mi dispiace che un rigore abbia causato tutto questo. In questi due anni, qualcosa di positivo è stato fatto. Non è l'ultima partita, o le ultime due-tre partite, che possono cancellare quanto fatto"

E sul mancato risarcimento in caso di risoluzione del contratto: "Non c'è alcun tipo di riconoscimento ma non mi interessa. I soldi possono far comodo a tutti, ma non è mai stato un mio problema. Il giorno delle convocazioni, quando il presidente mi annunciò la possibilità del risarcimento, io dissi che non c'era bisogno. Non voglio fare la figura del ragazzo perbene a tutti i costi, ma se ho rinunciato alla clausola rescissoria è perchè ritengo fondamentali altri valori".

Non manca un ringraziamento di Donadoni ai suoi ragazzi: "Da parte dei giocatori ho avuto tutto quello che potevo aspettarmi, sono molto soddisfatto. In campo, i ragazzi hanno dato tutto quello che potevano, mostrando sempre grande attaccamento alla maglia e spirito di sacrificio".

Quale futuro per il tecnico? "Per il momento devo metabolizzare questa situazione, andrò in vacanza e poi ricomincerò. Non è un problema".

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017