Excite

La Romania è pronta: "Troveranno l'inferno"

"Gli azzurri devono attaccare, ma da noi lì dietro troveranno l'inferno. Gli renderemo la vita molto difficile". Così il rumeno Cristian Chivu lancia la carica per la decisiva sfida di venerdì pomeriggio.

Italia-Romania, una sfida calcistica dove però non mancano pensieri alla delicata situazione politica. Nella rosa rumena c'è anche Banel Nicolita, 23 anni, centrocampista di etnia rom. Una volta, nel corso di una partita della sua Steaua Bucarest, apparve uno striscione sugli spalti: "Morte agli zingari". In quella occasione (responsabili furono alcuni supporter della Dinamo), la Uefa applicò dure sanzioni.

Cosmin Contra negli scorsi giorni scherzava (ma non troppo): "Vorrà dire che useremo i vostri pregiudizi come una motivazione in più".

Il premier rumeno Tariceanu ha espresso l'intenzione di seguire la partita allo stadio di Zurigo. Ma la politica, a detta di tutti, deve rimanere fuori dal campo: "Il calcio è solo calcio", spiega Chivu. Meglio dunque parlare di sport (nella foto, tifosi rumeni alla partita d'esordio) e di formazioni.

Ancora da dipanare i tanti dubbi di Donadoni. Le mosse sicure sono la promozione di Grosso tra i titolari, lo spostamento di Panucci al centro della difesa e l'innesto di qualche romanista (De Rossi sicuro, forse Perrotta). In avanti più fiducia a Del Piero, fuori Di Natale.

La probabile formazione
Buffon - Zambrotta, Barzagli, Panucci, Grosso - Pirlo, De Rossi, Perrotta (Ambrosini) - Camoranesi, Del Piero, Toni

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017