Excite

L' ex marito della moglie di Spaccarotella accusa: "Mi voleva sparare"

Mattia Lattanzi, ex marito della moglie di Luigi Spaccarotella, lancia una dura accusa nei confronti dell'agente di Polizia Stradale, condannato a 6 anni per l'omicidio di Gabriele Sandri. Lo fa attraverso un'intervista rilasciata al settimanale "Visto".

"Ho preferito il silenzio finora ma adesso è giusto che tutti sappiano che quell’uomo ha minacciato spesso di ammazzare me e mia madre" ha dichiarato Lattanzi "In privato ha minacciato di spararmi. Sono preoccupato per mia figlia: non è al sicuro. Mi disse: Ti faccio fuori, vengo con la pistola e ti ammazzo te e tua madre. Ti ammazzo, sono un poliziotto e tu un criminale: ti posso sparare. Un amico, un collega di Spaccarotella, mi diede un consiglio: Se ami tua figlia, stai lontano da quello: è un esaltato. Uno di quelli che crede di far tutto con la pistola".

Sulle parole di Lattanzi è intervenuto Giorgio Sandri, il padre di Gabriele: "Sono rimasto letteralmente terrorizzato dalle parole di Lattanzi" ha dichiarato a "Il Tempo" "Esce fuori la doppia personalità di quell’individuo, che per tutto il processo non ha fatto altro che dire bugie, mentire spudoratamente. In meno di 2 anni ha raccontato 5 diverse versioni sulla dinamica dello sparo che ha tolto la vita a mio figlio. Ha sempre cercato di confondere le idee, di depistare, per passare lui come una vittima".

"Nessuno prima d’ora ci aveva parlato di come è nella quotidianità l’omicida di Gabriele" ha aggiunto Sandri "Lattanzi lo dipinge come una specie di mitomane, un esaltato dalla pistola facile, una specie di Rambo che sa di essere impunito, diverso da come ad arte si è presentato in pubblico e nelle interviste preconfezionate che ha rilasciato per camuffarsi".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019