Excite

Zapata-Sanchez: l'Udinese passa a Torino e sogna la Champions

La crisi della Juventus è ufficialmente aperta con il fallimento totale di tutti gli obiettivi stagionali: dopo la prematura eliminazione in Europa League e Coppa Italia, la formazione bianconera di Delneri ha praticamente concluso con largo anticipo anche i residui sogni scudetto.

Serie A, 22° giornata: ecco risultati e classifica aggiornati

Una stagione cominciata in estate con l'arrivo a Torino del nuovo dg Marotta e del tecnico Delneri che non è riuscito però a trovare soluzioni adatte per cambiare il trand negativo della passata stagione. Sono 35 i punti in classifica dopo 22 giornate con un 7° posto a -12 dal Milan capolista che sicuramente non soddisfa i tifosi bianconeri. Si dovrà cercare di salvare una stagione in cui se non dovesse arrivare la qualificazione in Champions League la situazione diventerebbe ancora più problematica.

Guarda le gallery dei match principali della 22° giornata

Nel posticipo della 22° giornata la Juventus passa in vantaggio con una fantastica semi-rovesciata di Claudio Marchisio che sigla l'1-0 bianconero. L'Udinese si porta in avanti con Guidolin che inserisce Denis in luogo di Inler. La formazione friulana si porta in avanti e trova prima il pareggio con Cristian Zapata (alla 2° rete nel giro di una settimana dopo quella realizzata all'Inter nell'ultimo turno) e poi il gol vittoria con il giovane cileno Alexis Sanchez che mette a segno la sua 6° rete stagionale facendosi poi espellere poco dopo per doppia ammonizione.

Intervistato da 'Sky' a fine gara l'autore del primo gol friulano, il difensore Cristian Zapata: 'Due gol consecutivi e due vittorie contro Inter e Juventus? Adesso stiamo migliorando e dobbiamo continuare su questa strada. Europa? Stiamo giocando bene, piano piano cercheremo di raggiungere obiettivi importanti. Adesso raggiungiamo i punti salvezza e poi penseremo ad altro'.

Soddisfatto il tecnico dell'Udinese Francesco Guidolin: 'Una squadra che sta vivendo un momento positivo, gioca un buon calcio - chiarisce l'allenatore friulano a 'Sky' - siamo stati molto bravi nel secondo tempo e abbiamo meritato di vincere. Non andiamo molto più in là. Siamo contenti di essere quasi salvi. Stiamo sognando di restare agganciati al treno delle squadre che stanno sopra. Da 4 mesi a questa parte dopo l'inizio di stagione difficoltoso stiamo crescendo. Di Natale? Capita di avere qualche problemino di questo tipo. Non l'avrei tolto perchè avevo capito che potevano vincere la partita. Me lo tengo come un diamante prezioso. Sanchez mancherà contro il Bologna per squalifica e dunque spero recuperi le forze per il prossimo match interno'.

Deluso e amareggiato l'allenatore della Juventus Gigi Delneri, intervistato a fine gara da 'Sky': 'Non abbiamo molte alternative in questo momento. La fatica di Coppa si fa sentire. Non potevamo cambiarla proprio la partita. Penso sia importante avere dei ricambi importanti. Non abbiamo nessuno che possa dare qualcosa in avanti visto che sono quasi tutti fuori. Non abbiamo la forza di poter cambiare avendo attualmente due soli giocatori come Martinez e Del Piero. Nello spogliatoio c'è un pò di avvilimento ma meglio essere più sereni e tranquilli nel vedere poi cosa è necessario cambiare'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017