Excite

Serie A: la Roma passa a Lecce di rigore, stasera Juve-Milan

Sette punti in tre gare per Vincenzo Montella alla guida della Roma con la sua formazione che passa 2-1 in casa del Lecce conquistando una vittoria esterna importantissima in chiave Champions. Martedì la formazione giallorossa affronterà lo Shakhtar nel decisivo match di ritorno dopo il 3-2 subito all'Olimpico all'andata degli ottavi di finale di Champions League. Domenica pomeriggio è invece in programma il derby contro la Lazio in un programma che si preannuncia di fuoco.

Gara da non sottovalutare per la Roma che parte subito forte e passa in vantaggio con il più classico dei gol dell'ex firmato da Mirko Vucinic al 32' del primo tempo. Il Lecce attacca e sfiora il pareggio con l'ex giallorosso Daniele Corvia trovandolo poi al 75' grazie a Giacomazzi, tornato titolare contro la Roma dopo aver scontato due turni di squalifica. Nel finale la Roma non ci sta e trova la rete del definitivo 2-1 su calcio di rigore battuto e trasformato dal cileno David Pizarro.

Ecco il tabellino del match:

LECCE-ROMA 1-2

LECCE (4-1-4-1): Rosati, Rispoli (33'st Chevanton), Gustavo, Fabiano, Brivio, Vives, Munari, Giacomazzi, Olivera, Grossmuller (43'pt Corvia), Jeda. All.: De Canio. A disp.: Benassi, Donati, Mesbah, Piatti, Bertolacci.
ROMA (4-2-3-1): Doni, Cassetti (29'pt Juan), Mexes, N. Burdisso, Riise, Pizarro, De Rossi, Taddei (24'st Brighi), Perrotta, Vucinic (35'st Menez), Borriello. All.: Montella. A disp.: Julio Sergio, Simplicio, Castellini, Caprari.
ARBITRO: Damato di Barletta.
MARCATORI: 32'pt Vucinic, 30'st Giacomazzi, 45'st Pizarro (rig.).
AMMONITI: De Rossi (R), Perrotta (R), Brighi (R), Rispoli (L), Munari (L).

La Roma sale dunque a 46 punti in classifica a -2 dalla Lazio che si trova attualmente al 4° posto in classifica, ultimo valido per accedere ai preliminari di Champions League. Il Lecce resta invece a 28 punti a pari con il Parma a +3 dal Cesena. Riflettori puntati stasera sulla grande sfida a Torino tra la Juventus di Delneri e la capolista Milan di Allegri. All'andata i bianconeri si imposero a San Siro 2-1 in una delle poche soddisfazioni di questa stagione fallimentare.

Delneri cerca di avvicinarsi quantomeno al 4° posto ma dovrà battere un Milan in salute che dovrebbe partire con Boateng alle spalle del tandem d'attacco Ibrahimovic-Pato. Nella Juventus probabile fiducia per la coppia 'pesante' composta da Matri e Toni con capitan Del Piero che partirebbe per l'ennesima volta dalla panchina. In difesa i bianconeri dovrebbero cambiare qualcosa con Giorgio Chiellini che si dovrà occupare dello svedese Ibrahimovic e Traorè che verrà lanciato dal primo minuto sull'out di sinistra.

Ecco le probabili formazioni di Juventus-Milan (ore 20,45):

JUVENTUS-MILAN

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Sorensen, Chiellini, Barzagli, Traorè; Krasic, Melo, Marchisio, Martinez; Matri, Toni. All.: Delneri. A disp.: Storari, Grygera, Bonucci, Motta, Buchel, Del Piero, Iaquinta. Squalificati: Pepe (1). Indisponibili: Grosso, Salihamidzic, Rinaudo, De Ceglie, Sissoko, Quagliarella, Aquilani.
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, T. Silva, Jankulovski; Gattuso, Van Bommel, Seedorf; Boateng; Pato, Ibrahimovic. All.: Allegri. A disp.: Amelia, Oddo, Yepes, Emanuelson, Flamini, Robinho, Cassano. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Inzaghi, Bonera, Pirlo, Ambrosini, Antonini.
ARBITRO: Rizzoli di Bologna.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018