Excite

Juventus-Torino 3-0, Marchisio e Giovinco abbattono i granata

  • Getty Images

La Juventus arriva al derby col Torino, il primo nello Juventus Stadium, con quattro punti conquistati nelle ultime quattro gare di campionato. I bianconeri abbandonano il classico 3 5 2 per meglio adattarsi al 4 2 4 dei granata. Davanti a Buffon la difesa a quattro è formata da Lichtsteiner Barzagli Bonucci e De Ceglie. Il centrocampo ha in Pirlo il suo uomo d’ordine con Pogba e Marchisio che danno spinta offensiva e palloni per il trio offensivo formato da Giaccherini, Vucinic e Giovinco.

Il Toro si affida alla solidità della difesa, alla fantasia di Cerci ed al capitano Rolando Bianchi. Ed è proprio il Torino ad aprire le danze con Meggiorini che sfrutta un errore di Bonucci per presentarsi a tu per tu con Buffon. L'attaccante granata, però, spedisce la palla di poco al lato.

Guarda i gol del derby tra Juventus e Torino

La partita la fa la Juventus ed è soprattutto il giovane Pogba a dettare i ritmi dimostrandosi un acquisto più che indovinato. In un paio di occasioni si rende addirittura pericoloso in zona gol, ma Gillet fa buona guardia. Nonostante tutto il Torino regge abbastanza bene l’urto con la Juventus. La svolta arriva al trentaseiesimo. Glik entra duro a centrocampo su Giaccherini. L’entrata è durissima e l’arbitro opta per il cartellino rosso.

Il Torino non riesce neanche a posizionarsi meglio in campo che l’arbitro assegna un calcio di rigore per fallo di mano di Basha, già ammonito. Sul dischetto si presenta Pirlo che incredibilmente manda alto sulla traversa. Si chiude così il primo tempo.

Il secondo tempo inizia con Bendtner al posto di Giaccherini e la partita si trasforma in un assalto ad oltranza. La prima vera occasione da rete è di Pogba che tutto solo sul secondo palo riesce a mancare un gol facile facile. Il destino del Torino, però, appare segnato. Il gol della Juventus arriva al cinquantasettesimo. Cross dalla destra di Giovinco e Marchisio arriva dalle retrovie per schiacciare in rete.

La partita finisce qui, ma la Juventus non si ferma. Passano dieci minuti ed arriva il raddoppio. Questa volta Giovinco abbandona i panni da uomo assist e dall’interno dell’area fa partire un diagonale che passa sotto le gambe di D’Ambrosio e batte Gillet. La ciliegina sulla torta la mette Marchisio, che firma la sua doppietta, con un bel sinistro da dentro l’area che si insacca nell’angolo lontano dalle mani protese di Gillet.

La Juventus non ha faticato più di tanto per avere la meglio del Torino che dopo l’espulsione di Glik non ha avuto più la forza di opporsi ai bianconeri. C’è da dire che almeno altri due granata hanno rischiato di finire negli spogliatoi anzitempo. E’ un ottimo viatico per la trasferta di Champions League ed un messaggio a quanti, Napoli in primis, speravano in un calo dei campioni d’Italia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019