Excite

Juventus-Genoa 1-1, Borriello ferma la fuga dei bianconeri. Palo di Giovinco

  • Getty Images

La Juventus di Antonio Conte ospita il Genoa del neo allenatore Ballardini. Il tema tattico della gara è evidente. I bianconeri vanno in cerca dei tre punti che gli permetterebbero di allontanare definitivamente la Lazio, sconfitta in casa dal Chievo Verona, e tenere a distanza il Napoli di Mazzarri impegnato domani nella difficile trasferta di Parma.

Conte sceglie il classico 3 5 2 con Buffon tra i pali, Barzagli, Bonucci e Caceres in difesa. Pogba sostituisce Pirlo nella zona nevralgica del campo affiancato da Vidal e Marchisio. Le corsie laterali sono presidiate da Lichtsteiner e De Ceglie. In avanti la coppia formata da Vucinic e Quagliarella. Anche il Genoa opta per un 3 5 2, anche se molto più accorto di quello dei padroni di casa. In avanti le speranze dei liguri sono affidate ad Immobile e Floro Flores.

Guarda il video con i gol di Juventus-Genoa

L'inizio della Juventus non è dei più brillanti ed il Genoa ha buon gioco nel difendersi e ripartire. Un paio di occasioni potevano essere sfruttate meglio dagli ospiti che commettono molti errori in fase di appoggio alle due punte Immobile e Floro Flores.

L'assenza di Pirlo si fa sentire più del previsto. Pogba ha un unico sprazzo poco dopo il ventesimo minuto. Il francese serve una bella palla a Marchisio che però manca malamente la conclusione. L'unica vera occasione da gol per i bianconeri arriva nel finale del primo tempo. Cross di Lichtsteiner con Quagliarella che anticipa il diretto marcatore e spedisce di poco al lato.

Tutto sommato il Genoa esce dal campo soddisfatto di come è riuscito a contenere i campioni d'Italia nel primo tempo. La Juventus dovrà sicuramente fare qualcosa in più per vincere la gara. Il secondo tempo inizia con la Juventus che attacca con maggior decisione. Al minuto cinquantuno una punizione dalla tre quarti di Marchisio innesca Pogba che di testa impegna Frey in tuffo.

Passano tre minuti e la Juventus passa in vantaggio. Gran palla di Marchisio per Lichtsteiner che entra in area e mette al centro un assist perfetto per Quagliarella che gira verso la rete. Sulla traiettoria si trova Granqvist che scaraventa alle spalle di Frey. Il pallone era destinato al fondo della rete, ma l'intervento del difensore ligure è stato quantomeno goffo.

Il forcing dei bianconeri è asfissiante. Ballardini inserisce Borriello e Bertolacci per Immobile e Olivera. Il cambio dà i frutti sperati. Il Genoa supera la tempesta bianconera ed al sessantasettesimo pareggia. Bella azione di Kucka sul lato destro dell'area di rigore. Cross al bacio sul secondo palo dove Borriello di testa in tuffo mette la palla in rete.

Conte lancia nella mischia Giovinco per Quagliarella. Il Genoa non fa neanche in tempo a festeggiare il pareggio che deve rinunciare a Floro Flores ed avendo effettuato già tutti e tre i cambi è costretto a giocare gli ultimi diciassette minuti in dieci contro undici.

Giovinco riesce a vivacizzare l'attacco della Juventus. All'ottantesimo un cross di Giaccherini pesca bene Vucinic che viene strattonato da Antonelli. I bianconeri protestano vivacemente per il fallo ma l'arbitro non concede il calcio di rigore. Passano due minuti e Giovinco si mette in proprio calciando una punizione che colpisce in pieno il palo.

Conte le prova tutte ed inserisce anche l'attaccante della primavera Beltrame. E' un assedio con il Genoa che non prova neanche più ad uscire dalla propria tre quarti. La migliore occasione per la Juventus arriva all'ultimo dei tre minuti di recupero. Su un cross dalla destra Granqvist in scivolata devia la palla che gli finisce sul braccio e poi in calcio d'angolo. L'arbitro non concede la massima punizione e sugli sviluppi del corner è Giaccherini a provare da fuori area. Frey calcola bene i tempi del tuffo e respinge.

La Juventus ha perso una grande occasione di staccare le rivali per lo scudetto. A prescindere dalle possibili recriminazioni arbitrali i bianconeri hanno giocato una brutta partita contro un Genoa che si è limitato a chiudere tutti gli spazi e che in undici contro undici ha sofferto solo per un quarto d'ora nel secondo tempo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020