Excite

Juventus battuta dalla Samp, cade la Fiorentina. Vincono Milan, Genoa e Parma

  • Getty Images

Sono sei le partite di Serie A che allietano il pomeriggio della Befana. Nell’anticipo di mezzogiorno l’Inter di Stramaccioni crolla al Friuli contro un’Udinese letteralmente scatenata. Totò Di Natale ha raso al suolo la difesa nerazzurra con una bella doppietta. L’Inter ha mancato un paio di grosse occasioni prima del vantaggio dei bianconeri.

Tra le altre partite spicca Juventus-Sampdoria con i bianconeri che devono rintuzzare l’assalto della Lazio. Milan-Siena e Fiorentina-Pescara sono due testa coda che possono incidere molto sulla stagione delle squadre impegnate. Chievo-Atalanta, Parma-Palermo e Genoa-Bologna sono sfide salvezza molto importanti.

Guarda i gol delle partite di Juventus, Milan e Fiorentina

Il primo tempo non dice molto sull’attuale condizione della capolista. La Juventus passa in vantaggio al minuto ventiquattro con un calcio di rigore di Giovinco. La Sampdoria prova una reazione ma l’unica cosa che riesce a ad ottenere è un’espulsione per doppia ammonizione di Berardi. I doriani in dieci rischiano di capitolare in un paio di occasioni, ma la prima frazione, bruttina, si chiude sull’uno a zero. Nel secondo tempo la partita cambia faccia completamente. I liguri sono padroni del campo ed al cinquantaduesimo trovano il pareggio. Icardi s’invola in contropiede, diagonale che non sembra irresistibile ma Buffon sbaglia la parata e la palla finisce in rete. Ci si aspetta la reazione della Juventus ed invece è ancora la Sampdoria a sfiorare il gol con Poli che sbaglia la conclusione a pochi passi da Buffon. Passano cinque minuti ed è Icardi a mandare in paradiso i tifosi blucerchiati. La botta di Icardi si incastra sotto la traversa e questa volta Buffon non può farci nulla. La reazione della Juventus è tremenda. Vucinic prima colpisce in pieno la traversa e poi fallisce un gol che probabilmente era più facile sbagliare. Il montenegrino manca la deviazione ad un metro dalla linea di porta.

Il Milan fa una fatica tremenda a superare la difesa del Siena. I rossoneri per tutto il primo tempo non riescono a produrre nulla di significativo se si escludono un paio di azioni personali di El Shaarawy che tiene impegnata la difesa del Siena praticamente da solo. I toscani mancano di qualità altrimenti potrebbero mettere in grave difficoltà i rossoneri. Nella ripresa Rosina sfiora il clamoroso vantaggio per il Siena. Abbiati gli nega un gol che sembrava già fatto. Al sessantacinquesimo è El Shaarawy a fallire la conclusione a due passi dalla porta. A decidere la partita è l’ingresso di Bojan che rivitalizza il gioco dei rossoneri e segna il gol del vantaggio con un colpo di testa in anticipo su assist di Boateng. Nel finale c’è anche il raddoppio dei rossoneri. Rigore piuttosto fantasioso per un fallo su Pazzini. E’ lo stesso Pazzini a battere dal dischetto ed a portare il Milan sul 2-0. A quattro minuti dal termine il neo entrato Paolucci accorcia le distanze con un bel colpo di testa a giro che tocca il palo e finisce in rete. Gli ultimi minuti non cambieranno il risultato.

La Fiorentina stringe d’assedio la difesa del Pescara fin dai primi minuti. Gli abbruzzesi devono ringraziare il giovane Perin se non chiudono il primo tempo sotto di un bel nugolo di gol. Il portiere ospite respinge almeno quattro nitide occasioni dei viola. In particolare sembra avere un conto aperto con Borja Valero, ma anche Tomovic e Cuadrado vanno vicini al gol. Il secondo tempo inizia con l’inaspettato vantaggio del Pescara. Bella iniziativa di Weiss e assist al bacio per Jonathas che di testa infila in rete. I viola le provano tutte ma nel recupero arriva anche il raddoppio. Celik approfitta di un errore di Roncaglia ed infila la palla nell’angolino basso. Clamorosa affermazione degli abbruzzesi.

Il Palermo gioca una buona partita sul campo del Parma. Il primo tempo si conclude a reti inviolate ed è soprattutto merito di Mirante. Il portiere dei ducali nega il gol ad Ilicic. Nel complesso è una partita bruttina. Al ventesimo della ripresa è Belfodil a deviare in rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gol importantissimo per il Parma, immeritato per il Palermo. I rosanero arrivano al pareggio con un gol di Igor Budan che corregge in rete di testa un lungo traversone dalla destra. Sull’onda dell’entusiasmo è il Palermo a sfiorare la vittoria con Brienza che a due passi da Mirante si fa ipnotizzare dal portiere emiliano. Gol sbagliato e gol subito. La punizione per il Palermo arriva all’ultimissimo secondo. Amauri controlla di petto e gira a rete, la palla deviata dai difensori inganna il portiere che si fa superare goffamente.

Genoa e Bologna si danno battaglia per tutto il primo tempo senza riuscire a prevalere l’uno sull’altro. I padroni di casa protestano vivacemente per un presunto rigore su Immobile dopo meno di venti minuti di gioco, ma in termini di conclusioni a rete c’è poco da segnalare soprattutto da parte ospite. I grifoni passano ad inizio secondo tempo. Combinazione Borriello-Immobile-Borriello con il centravanti ex Roma che insacca con un bel diagonale. Il raddoppio del Genoa arriva ad un quarto d’ora dal termine ed è sempre Borriello a siglarlo con una stoccata appena dentro l’area. Tre punti pesantissimi per il Genoa.

La partita tra Chievo ed Atalanta si accende negli ultimi dieci minuti del primo tempo. I veneti passano in vantaggio con Cofie che raccoglie un cross di Thereau e mette in rete. Lo stesso Thereau sfiora il raddoppio e nel finale Dainelli si vede negare il pareggio da una strepitosa parata di Sorrentino. Nella ripresa gli ospiti provano ad acciuffare il pareggio ma Sorrentino è insuperabile.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020