Excite

Juve-Roma, Rocchi diventa un caso politico: interrogazione Pd-Fdi in Parlamento, esposto a Consob

  • Getty Images

Fuoco bipartisan in Parlamento sull’arbitro Rocchi, protagonista assoluto in negativo della supersfida al vertice del campionato di serie A Juve-Roma.

Contestato l’arbitro di Juve-Roma: dubbi su due rigori e sul gol-partita di Bonucci

Contro il direttore di gara dello scontro diretto tra le due favorite per la lotta allo scudetto, dopo una serata di polemiche dentro e fuori dallo Stadium, si sono schierato parlamentari di diverso colore politico, uniti dall’intento di difendere i colori giallorossi dalle presunte “ingiustizie” subite da Totti e compagni ieri sera a Torino.

Portano la firma degli onorevoli Miccoli e Rampelli, rispettivamente in rappresentanza dei gruppi a Montecitorio di Pd e Fdi, le due interrogazioni al Ministro dell’Economia sulle conseguenze negative dell’arbitraggio di Juve-Roma per gli azionisti della squadra capitolina.

“Gli imprenditori stranieri come l’americano Pallotta vengono messi in fuga denuncia l’esponente democratico chiedendo un intervento dall’alto di Padoan per porre rimedio ad una situazione giudicata “dannosa” per gli investitori oltre che “lesiva delle regole di meritocrazia e qualità”.

(Totti nel dopo-partita di Juventus-Roma, parole di fuoco contro la Signora: il video)

Sulla stessa lunghezza d’onda il collega della destra ex An, che dai banchi dell’opposizione si unisce alla protesta in Parlamento per i fatti di ieri sera, alzando il tiro rispetto ad un arbitro messo all’indice per i “due rigori inesistenti e il gol in fuorigioco” assegnati alla Juve di Allegri nel big match in notturna della domenica.

Il rischio, secondo il deputato del partito Fratelli d’Italia, è che episodi simili a quelli verificatisi allo Stadium torinese scatenino incidenti dalle conseguenze incalcolabili” sugli spalti e contraccolpi pesanti sia in Borsa che nel mercato delle scommesse sportive, alterato dal “potere discrezionale” di un arbitro come Rocchi.

Lega Calcio, Figc, Consob (quest’ultima destinataria di un esposto scritto ad hoc) e governo sono stati chiamati in causa a chiare lettere da Marco Miccoli e Fabio Rampelli, nelle interrogazioni parlamentari appena depositate alla Camera.

Dal terreno di gioco alle Camere, passando per i massimi centri decisionali dell’economia italiana: la lunga coda velenosa di Juve-Roma sembra destinata a produrre ancora i suoi effetti, dimostrando qualora ve ne fosse bisogno che il calcio non può più essere considerato “solo” uno sport.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019