Excite

Juve: Chiellini ko, obiettivi Stendardo e Terlizzi

Scongiurato un malcapitato e lungo stop per Giorgio Chiellini si ritorna a parlare di mercato in casa Juventus a poco meno di due settimane dalla chiusura di questa campagna di rafforzamento estiva 2008.

Il leader della difesa bianconera, nelle migliori delle previsioni, dovrebbe rientrare in campo nel mese di ottobre, saltando così dalle sei alle otto partite fra campionato e Champions League (nutrite speranze per una sua disponibilità per il match casalingo con il Palermo della quinta giornata di Serie A).

Malgrado ciò, Madama si sta guardando intorno per consegnare al proprio allenatore un'alternativa valida e di sostanza nel pacchetto arretrato per affrontare così senza affanni la primissima parte di stagione, vista anche la non totale sicurezza sulle condizioni del croato Knezevic, anche lui malconcio al ginocchio, e le rinnovate perplessità per il lungodegente Zebina, quest’ultimo un habituè negli ultimi anni dell’infermeria.

Per non ritrovarsi con gli uomini contati, Secco & soci stanno vagliando alcune piste sicuramente da non trascurare nelle prossime ore, che portano al ritorno in bianconero di Guglielmo Stendardo (arriverebbe in comproprietà per 3-4 milioni di euro dalla Lazio) o, più verosimilmente, all’ingaggio di Christian Terlizzi, 29enne corazziere romano che potrebbe essere prelevato dal Catania in prestito con diritto di riscatto al termine della stagione. L’ex centrale del Palermo è un mancino come Chiellini, dote questa che ben si sposa con le richieste di Ranieri in qualità di 'clone' del roccioso difensore azzurro nato a Livorno.

Oltre alla cerniera difensiva, fari puntati anche in mediana nelle stanze di Corso Galileo Ferraris, vista l’emergenza che regna sovrana dopo i ko di Zanetti e Marchionni, e quello più recente di Marchisio. I tre, molto probabilmente, saranno nuovamente abili e arruolati a partire da metà settembre e insieme allo squalificato Sissoko salteranno la delicata sfida del 'Franchi' contro la Fiorentina, match-clou della prima di campionato. Per questo motivo, il presidente Cobolli Gigli sembra deciso a dare il proprio benestare a quel famoso e tanto conclamato 'regalo' di fine mercato che di certo non dispiacerebbe a Ranieri, soprattutto in cabina di regia.

Il 'sogno' resta sempre il romanista Alberto Aquilani, ancora in trattativa con il proprio club per il rinnovo del contratto, mentre lo scenario più veritiero e plausibile è sicuramente quello che porta a Christian Ledesma, capo-mastro del centrocampo della Lazio e oramai ai ferri corti con Lotito. Il patron biancoceleste chiede non meno di 12 milioni per l’intero cartellino del 25enne argentino cresciuto nel vivaio del Boca Juniors, una cifra ritenuta 'non eccessiva' dal clan bianconero.

 [in collaborazione con Calciomercato.it; foto © LaPresse]

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017