Excite

Italia-Francia, arbitra Lubos Michel

È lo slovacco Lubos Michel, 39 anni, l'arbitro che dirigerà Italia-Francia. Gli Azzurri già lo conoscono (in foto, il precedente a Milano in Italia-Francia alle qualificazioni per questi Europei).

Buffon garantisce per lui: "La designazione dello slovacco Lubos Michel all'arbitraggio di Italia-Francia è per noi una certezza in più. In questa situazione è giusto che ci sia un arbitro bravo come lui".

Sembra che il norvegese Ovrebo abbia ammesso di aver sbagliato in occasione dell'annullamento del gol di Toni con la Romania. Chiellini commenta così: "Ovrebo ha ammesso di aver sbagliato? Le persone intelligenti ammettono gli errori... finora gli arbitri ci hanno fatto vivere situazioni sfortunate sia contro l'Olanda che con la Romania. Spero che abbiamo esaurito gli errori a nostre spese".

A caricare gli Azzurri per il match contro i francesi è ancora Buffon: "Dobbiamo fare la gara della vita con la Francia, poi il pensiero andrà alla gara in contemporanea tra Olanda e Romania che sono convinto sarà veritiera. Ho chiesto scusa agli italiani, e non me ne vergogno. Anche perchè sono sicuro che alla fine saranno loro a ringraziarci".

Regna a casa Azzurri il timore-biscotto: una vittoria della Romania sull'Olanda renderà inutile la sfida che ci vedrà in campo a Zurigo. De Rossi ha detto: "Speriamo di gioire. Quando si va fuori, si rosica. E io quest'anno ho già rosicato abbastanza. Mi rosicherebbe molto vincere e veder vincere la Romania. Ma forse ancor di più vedere che l'Olanda non dà il via libera ai romeni, ma che noi non riusciamo a battere la Francia". Leggi tutte le possibilità della sfida incrociata di martedì sera.

E se il rumeno Chivu dice "non penso che l'Olanda ci farà regali. Io i biscotti in Olanda non ne ho mai visti, ho giocato in quel paese, so quale è la cultura di quel paese e so come sono fatti. Loro hanno nel dna certe cose, hanno una cultura diversa del calcio", a garantire sull'onestà di Van Basten ci pensa Cesare Maldini: "Giro il mondo e so come la pensano. Contro la Romania giocheranno in modo serio. E poi Van Basten vuole venire ad allenare in Italia, e di sicuro vorrà presentarsi in Italia con la 'fedina' pulita, quindi non può farsi battere di proposito dai romeni".

Infine la formazione che Donadoni ha in mente: quasi certa ormai l'esclusione di Del Piero per far posto a un Cassano in gran forma. La speranza è che non si ripresenti la situazione di 4 anni fa, con il famigerato biscotto tra Svezia-Danimarca e le lacrime di Cassano inutilmente in gol.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017