Excite

Italia-Olanda Under 21 1-0, Borini gol regala la finalissima agli azzurrini

  • Getty Images

L’Italia Under 21 di Devis Mangia scende in campo contro l’Olanda conoscendo già il nome dell’altra finalista. La Spagna, infatti, ha letteralmente asfaltato la Norvegia. Di spessore ben diverso, invece, si annuncia la sfida contro gli orange di Pot. L’Italia parte più abbottonata con un 4 4 2 che ha in Immobile e Borini i due attaccanti e Insigne, in precarie condizioni fisiche, il vertice alto del rombo di centrocampo. Il fulcro del gioco della squadra azzurra, però, è Verratti.

Lo sa bene il tecnico olandese che predispone una marcatura vecchio stampo con Maher che si fancobolla al talento del Paris Saint Germain e lo estromette dal gioco. L’Italia senza il suo faro fa fatica e raramente si presenta dalle parti di Zoet. E’ lo stesso Maher, invece, a colpire il palo su calcio di punizione dalla distanza. L’attacco degli italiani è sempre pericoloso. Immobile è in buona serata e si trova bene con Borini. Il predominio olandese viene spezzato in un paio di occasioni ma la gara sembra indirizzata verso gli arancioni.

Il primo tempo si conclude con la bordata di Blind che Bardi riesce solo a respingere, per fortuna Strootman si fa respingere il tiro a botta sicura dalla difesa. Nella ripresa l’Italia è messa meglio in campo e non patisce più il gioco degli olandesi. L’ultimo sussulto arriva con un’azione pericolosa di De Jong che non capitalizza un errore di Rossi. E’ il segnale della riscossa.

L’Italia guadagna campo ed al minuto settantanove colpisce. Lancio millimetrico di Gabbiadini per Insigne che entra in area dal vertice sinistro. Il talento napoletano gioca un po’ con la palla e serve Borini su un taglio perfetto a centro area. L’ex attaccante della Roma anticipa il centrale Olandese Van Der Hoorn e brucia Zoet in uscita disperata. E’ il gol che vale la finale. L’Olanda non ne ha più e nel finale si limita a picchiare sotto gli occhi del mediocre arbitro romeno Hategan reo di non aver espulso Martins Indi per una netta gomitata a Donati.

L’Italia si conquista la prima finale dal 2004 quando conquistò il titolo europeo battendo la Serbia. Martedì contro la favoritissima Spagna questo gruppo di ragazzi potrà regalare l’ennesimo prova fatta di orgoglio, grinta e determinazione. Non gli si può chiedere di più.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018