Excite

Inzaghi segna 2 gol in allenamento e torna "SuperPippo" col suo Milan: il video

  • Getty Images

SuperPippo Inzaghi fa capolino nella partitella di allenamento della domenica e dimostra agli attaccanti del Milan cosa significhi conservare nel tempo l’istinto del gol.

Filippo Inzaghi per la panchina del Milan: la scelta di Berlusconi

Le due belle reti segnate dal nuovo tecnico rossonero non rappresentano soltanto una lezione per i giocatori chiamati ad affrontare una stagione decisiva per il rilancio di una nobile decaduta del calcio italiano, ma suonano come un messaggio preciso all’ambiente ed alla tifoseria milanista in primis.

Scatto, precisione e “fame” agonistica dell’ex idolo della curva di San Siro sono quelli dei tempi migliori e non a caso il video delle marcature messe a segno dal mister in versione amarcord hanno conquistato le copertine di notiziari sportivi sul web e nelle tv, in una giornata di collaudi sul campo per le principali squadre candidate ad un ruolo di primo piano nella stagione di serie A 2014/2015.

(Filippo Inzaghi torna in campo e mette a segno due bellissimi gol: il video)

Imbeccato a dovere dai centrocampisti schierati per l’occasione, Inzaghi ha regalato ai presenti momenti di calcio-spettacolo, sgusciando tra le linee della difesa “avversaria” come un ventenne e facendo venire un po’ di nostalgia ai suoi tanti estimatori personali, orfani del mitico SuperPippo che difficilmente, in campionato o in Champions League, falliva il bersaglio sotto porta.

La classe, è il caso di dire quando un atleta dimostra il suo valore sul rettangolo verde anche dopo aver appeso le scarpe al chiodo da tempo, non è acqua: impossibile, poi, evitare di spostare il pensiero all’attuale carenza di bomber di razza capaci di “buttare la palla in rete” con percentuali di realizzazione simili a quelle mantenute in 15 anni di carriera ad altissimi livelli dal collezionista di gol Filippo Inzaghi.

Uno dei rebus più delicati per la prossima annata, peraltro, dalle parti di Milanello riguarda proprio il centro dell’attacco, reparto privo di un leader nonostante le altissime quotazioni vantate fino a qualche mese fa dal talentuoso ma discontinuo Mario Balotelli.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020