Excite

Totti racconta il 'suo' derby: 'Mai una partita come le altre'

Il derby tra Lazio e Roma, come riportato dall'enciclopedia 'Wikipedia', è al primo posto in Italia e ai primi posti della classifica dei derby più sentiti del mondo. Questo basta probabilmente a capire cosa si possa provare nel risultare per l'ennesima volta decisivi, rispondendo alle migliaia di critiche con una doppietta in un derby contro la Lazio, la squadra con cui Francesco Totti ha sempre avuto un conto in sospeso essendo lui romano e romanista.

Otto reti segnate nelle sfide contro i biancocelesti, il record di derby disputati (34 di cui 30 di campionato e 4 di Coppa Italia), il record di derby vinti (12), con il suo allenatore attuale Vincenzo Montella che risulta essere il giocatore che ha segnato più gol in un unico derby con 4 reti nel derby finito 5-1 a favore dei giallorossi nella stagione 2001/02 con la 5° rete siglata proprio da Totti con uno splendido pallonetto a Peruzzi.

Segnare però due reti a 34 anni proprio nel derby contro la Lazio ha avuto un gusto particolare come spiega Totti sul 'Corriere dello Sport': 'Ormai sono tan­ti i derby che ho giocato nel corso della mia carriera, parten­do dal settore gio­vanile, per finire alla prima squadra. Tante sfide, sia in campionato che in Coppa Italia. Ma per me questa non sarà mai una partita come le altre. Ha un fascino particolare, mi tra­smette sensazioni che mi porto dietro dall’inizio della settimana fino ad arrivare a ridosso della partita, con una grossa carica di adrenalina che mi rimane addos­so. Le difficoltà non riguardano l’aspetto tecnico della partita, per­chè nel corso dell’anno se ne gio­cano tante da questo punto di vista più importanti, ma è il valore che il derby riveste per la nostra città. E’ una rivalità che coinvolge i tifo­si per tutta la stagione e se lo per­di devi aspettare un anno prima di provare a prenderti la rivincita'.

Tante le magliette esposte dal capitano giallorosso dal celebre 'Vi ho purgato ancora' al 'Sei unica' dedicato alla moglie Ilary Blasi, destinaria anche dell'ultima dedica di Totti con un 'Sei sempre unica' arrivato poco dopo rispetto al loro anniversario celebrativo dei 9 anni insieme: 'Gli sfottò, gli scherzi, le prese in giro, sono quelli che preoccupano di più i tifosi e che in parte coin­volgono anche me nel pre-partita. Domenica per me è stata una grande gioia aver vinto il derby e so­prattutto aver messo la doppia firma sulla vittoria. Non mi era mai accaduto di fare due gol alla Lazio, eppure di derby ne ho giocati tanti - spiega Totti sul 'Corriere dello Sport' - Pro­babilmente era un segno del destino che questa vol­ta doveva andare così. Nelle pre­cedenti vigilie si era detto che sentivo troppo questa partita e che mi potevo far condizionare sia dal punto di vista tecnico che comportamentale. Credo che con questa prestazione, una volta per tutte, ho dimostrato che non mi faccio condizionare assolutamen­te da nulla'.

Tantissimo nervosismo specialmente nel finale che è costato poi alla Lazio la mano durissima del giudice sportivo Tosel che ha squalificato per 3 giornate Radu e per 2 turni Ledesma con Totti che è riuscito ad evitare di cadere in provocazione: 'In tanti potevano aspettarsi una mia reazione, un mio gesto istintivo, ma questo non è accaduto. L’ho preparato in ma­niera diversa questo derby - chiarisce il capitano della Roma sul 'Corriere dello Sport' - Ero in dubbio fino alla fine se giocare per un problema muscolare, sapevo delle insidie che ci attendevano in que­sta partita. Allora ho cercato di studiare le strategie dei di­fensori avversari. Ho previsto i loro comportamenti e anche l’alternanza della marcatu­ra dei due centrali su di me. Sape­vo anche che avrebbero avuto l’aiuto di uno dei due centrocam­pisti che venivano a raddoppiare. Ero preparato anche ad avere una specie di gabbia intorno, che mi impedisse di rendermi pericoloso. Ma sono riuscito con calma e con tranquillità ad esprimermi al me­glio. Ho cercato di giocare senza dare riferimenti agli avversari e portando via i due centrali dalla zona nevralgica della difesa'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019