Excite

Intercettazioni, nuova bufera su Moggi

Mentre è in corso il maxiprocesso a Calciopoli, una nuova ondata di intercettazioni rischia di aggravare la posizione di alcuni dei protagonisti dello scandalo. Nell’occhio del ciclone ancora lui, Luciano Moggi, sempre impegnato a muovere i fili del calcio italiano.

“Moggi”, scrivono gli inquirenti “disponeva di appositi spazi nei mezzi di informazione quale opinionista nella trasmissione “Lunedì di rigore” dell'emittante locale Antenna Tre, come titolare di una rubrica sul quotidiano “Libero” e infine come opinionista dell'emittente napoletana “Kiss Kiss”. Attraverso “tali spazi ha tentato di sviluppare campagne di discredito nei confronti di vari personaggi”. Come Petrucci. In una telefonata Moggi parla con un carabiniere amico, Luciano Scandurra: “Dobbiamo fare fuori Petrucci... è perchè il suo figliolo ha fatto un incidente... Mi devi fa' le indagini perchè devi vedere...”.

Alcune telefonate dimostrano come Big Luciano fosse ancora un interlocutore privilegiato presso alcuni club della massima serie. “Accanto all’A.C. Siena” scrivono i Carabinieri, Moggi si è “interessato all'A.S. Livorno Calcio”. In una telefonata l’ex d.g. juventino parla insieme a Spinelli, patron livornese, di allenatori da assumere: “Ci sono Cosmi, Mutti e Di Canio. Cosmi lo scarti, costa poco e lavora poco”.

Interessanti i colloqui con Bettega: “Ho parlato con D'Onofrio e lui sai è molto amico di… e aveva accennato alla trattativa fra… e questo Canadese per la questione del Marsiglia… Sarebbe un bel posto dove andare eh, Luciano… Non c'è nessuno meglio di Moggi e Bettega che… e vorrebbe, mi ha telefonato ieri, un incontro martedì sera alle sette a casa sua a Portofino”. Moggi: “Lo facciamo!” e Secco “Devi difendere l'allenatore Deschamps”.

Nella rete d’intercettazioni incappa ancora Leonardo Meani, ex dirigente rossonero. Il 31 dicembre 2006 ecco una telefonata di auguri di Moggi a Rovati, dirigente dell'Ufficio tesseramento della Lega. Rovati: “Sono in un ristorante di una persona che conosci. Meani!”. Moggi: “Mortacci…”. Rovati: “E lui mi parla bene di te”. A questo punto Rovati passa il telefono a Meani che parla con Moggi. Moggi: “Bella vita direttore… Mortacci vostri”. Meani: “Bella vita un cazzo! Ti hanno fatto un bello scherzo cinese eh?”. Moggi: “Lo so! Vabbè tiriamo a campare”.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017