Excite

Inter-Tottenham 4-1, Cassano e Palacio sfiorano la qualificazione

  • Getty Images

L’Inter di Stramaccioni prova l’impresa di recuperare tre gol di passivo al Tottenham di Villas Boas. Il tecnico romano schiera i nerazzurri con il 4 3 1 2. Guarin agisce alle spalle del duo d’attacco formato da Cassano e da Palacio. La formazione è la migliore possibile per l’Inter che nonostante la situazione disperata schiera tutti i titolari.

Il Tottenham presenta Adebayor come punta centrale con Defoe ad agire da seconda punta di un 4 4 2 molto classico. Gli inglesi mirano a tenere il possesso palla. L’Inter, soprattutto nei primi minuti punta sulle ripartenze e sulla velocità dei propri attaccanti. La conclusione di Cassano al dodicesimo minuto è il primo squillo della partita. Friedel para senza difficoltà.

Il Tottenham è troppo lento e compassato. L’Inter ne approfitta al ventesimo. Palacio va via sulla destra e mette sul secondo palo un assist che Cassano spedisce in fondo al sacco con un colpo di testa preciso ed imparabile per Friedel. Il gol scuote gli inglesi che provano, al ventunesimo, a rispondere con Sigurdsson che impegna Handanovic con un bel tiro da fuori area.

La difesa del Tottenham è imbarazzante. Cassano prende palla a centrocampo e lancia Palacio nello spazio. L’attaccante argentino è troppo veloce per i difensori inglesi. Il suo tiro supera Friedel ma va a stamparsi sulla traversa. Peccato, l’Inter poteva trovarsi sul due a zero dopo soli venticinque minuti.

Il Tottenham si sistema meglio in campo e con il giro palla tiene l’Inter a distanza. I nerazzurri vanno vicini al gol solo nel recupero del primo tempo con un tiro di Guarin che impegna Friedel con una conclusione dall’interno dell’area. Sulla ripartenza un rimpallo libera Adebayor da solo davanti ad Handanovic ma l’attaccante degli Spurs alza la palla sulla traversa.

L’Inter comincia il secondo tempo con la stessa determinazione. Al minuto cinquantadue Cambiasso recupera palla a centrocampo e serve in profondità Palacio che si presenta solo davanti a Friedel e mette in rete il gol del due a zero.

I nerazzurri le provano tutte e riescono a raggiungere il tre a zero al settantacinquesimo. Una punizione di Cassano deviata dalla barriera finisce sui piedi di Gallas che tenta un rinvio goffo ed impreciso che termina alla spalle di Friedel. Le due squadre sono in parità nel doppio confronto.

Il Tottenham non riesce a cambiare passo, ma è comunque pericoloso all’ottantaquattresimo con un tiro dalla distanza di Walker che Handanovic devia in tuffo.

Incredibilmente l’Inter sfiora anche il poker, in pieno recupero, con un bel diagonale di Cambiasso che termina di pochissimo al lato del palo della porta difesa da Friedel. Si va ai tempi supplementari.

L’Inter sembra messa meglio in campo ma le prime occasioni sono per il Tottenham prima Zanetti ferma Lennon al momento del tiro in porta e poi Handanovic respinge un colpo di testa di Vertonghen. Sul calcio d’angolo successivo è Gallas a svettare ma il colpo di testa del francese esce di pochissimo.

E’ il preludio al gol degli inglesi. Dembele fa palla al piede venti metri di campo e lascia partire un tiro che Handanovic respinge sui piedi di Adebayor che in scivolata mette in rete a porta vuota.

E’ una botta tremenda ma Zanetti spinge comunque avanti i suoi. Sul finale del primo tempo prima Cassano e poi Palacio hanno due buone occasioni per segnare il quarto gol, ma le conclusioni degli avanti nerazzurri sono troppo deboli. Il secondo tempo inizia con l’ennesima magia di Cassano che tenta di sorprendere Friedel ma il portiere degli Spurs riesce a deviare in angolo con un bell’intervento.

Al minuto centodieci è ancora Cassano a dipingere un assist perfetto per Alvarez che di testa batte Friedel è il 4-1 che riapre i giochi. L’Inter, che ha Ranocchia centravanti, ha dieci minuti per siglare il gol qualificazione.

Con le ultime forze l'Inter si porta in avanti ma non riesce ad andare oltre ad un paio di corner che la difesa del Tottenham riesce a respingere. Il triplice fischio è accolto dall'esultanza degli inglesi e dagli appalusi del Meazza. Dopo la partita dell'andata nessuno avrebbe scommesso sull'Inter ed invece i nerazzurri avrebbero meritato la qualificazione.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019