Excite

Inter: Muntari c'è, Mourinho teme le spie

Frank Lampard resterà al Chelsea? Nessun problema. Massimo Moratti si è tirato su le maniche ed ha subito realizzato un nuovo colpo di mercato per Mourinho, dopo l'acquisto di Mancini.

Marco Branca e Lele Oriali hanno individuato in Sulley Muntari l'uomo giusto per il centrocampo nerazzurro e il giocatore adatto a rimpiazzare Lampard. In settimana c'erano stati i primi contatti tra le parti e ieri sera si è raggiunto un accordo telefonico tra Inter e Portsmouth, società titolare del cartellino del ghanese. Il 23enne centrocampista arriva alla corte di Mourinho per 14 milioni di euro ed avrà un contratto quinquennale, con un ingaggio a crescere (da 1,8 a 2,5 più i premi).

Viene così accontentato Josè Mourinho, che senza Lampard aveva chiesto alla società di comprare proprio Muntari, ritenuto degno sostituto dell'inglese. Proprio le cattive notizie provenienti da Londra sull'arrivo di Lampard all'Inter avevano ieri provocato un certo nervosismo all'ex tecnico del Chelsea durante l'allenamento, tanto che Mourinho aveva deciso di negare l'accesso al campo d'allenamento dell'Inter ai tifosi, che lo hanno sonoramente fischiato.

L'allenatore nerazzurro aveva deciso di chiudere le porte del campo di Riscone di Brunico per paura delle spie. "Ho molto, moltissimo rispetto per i tifosi - ha precisato Mourinho - però volevo provare alcune situazioni tattiche con palle inattive, lontano però da occhi indiscreti. Anche ad Appiano la scorsa settimana abbiamo aperto un allenamento alla gente. Però so, sappiamo, che fra tanti tifosi nerazzurri che sono venuti qui per trasmettere il loro affetto ai calciatori ci sono anche tanti allenatori e osservatori di altre squadre, che magari saranno nostre avversarie nell'arco della stagione".

 [in collaborazione con Calciomercato.it]

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017