Excite

Inter, Mou fermo 3 giornate

Chissà, magari Mourinho avrebbe voluto soltanto eguagliare il talento di Marcel Marceau, mimando, più volte, il gesto delle manette durante Inter-Sampdoria, partita che l'arbitro Tagliavento ha segnato con due espulsioni tra le fila nerazzurre. Peccato però che il giudice sportivo non si sia fatto molto impressionare dallo spirito artistico del tecnico portoghese, decidendo di comminargli tre giornate di squalifica. Lo special one, scrive, il g.s., ha 'contestato ripetutamente l'operato arbitrale con atteggiamenti plateali, in particolare mimando le manette'.

Mourinho appiedato per 3 giornate.Cosa ne pensate? Vota il sondaggio

Stessa sorte è toccata a Lele Oriali, colpevole di aver ritrovato, sabato sera in panchina, molto di quel furore agonistico che ha caratterizzato la carriera da calciatore. A lui Tosel ha inflitto due giornate di squalfica per aver 'contestato ripetutamente la presenza dei collaboratori della procura federale'.

'Il gesto delle manette è stato mal interpretato' ha dichiarato il portavoce di Mourinho, Eladio Parames 'Non aveva nulla a che vedere con l'arbitro. Voleva dire una cosa diversa: 'Potete anche portarmi via, arrestarmi, ma tanto la mia squadra è forte e vince lo stesso, anche se giochiamo in nove'.

Il lunedì nero interista non si è concluso qui. La mannaia del giudice sportivo, come previsto, si è abbattuta anche sui calciatori espulsi. 2 giornate di stop per Cambiasso 'per aver cercato di colpire un avversario con un pugno', e Muntari 'per avere, al 35° del primo tempo, uscendo dal terreno di giuoco per la sostituzione, rivolto ripetutamente un'espressione ingiuriosa agli Ufficiali di gara'. Fermi una giornata anche Samuele Cordoba.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018