Excite

Inter-Juventus, Stramaccioni: "Mourinho è un'illusione per i tifosi"

  • Getty Images

Il protagonista della vigilia di Inter-Juventus è sicuramente Andrea Stramaccioni. Il tecnico dei nerazzurri con le sue dichiarazioni ha conquistato le prime pagine dei maggiori giornali e portali sportivi del paese. Il botta e risposta a distanza con Antonio Conte è stato piuttosto gustoso. Il tecnico dei campioni d’Italia non ha escluso, in futuro, in futuro di poter allenare l’Inter. Il mondo del calcio riserva sempre mille sorprese ed il tecnico bianconero lo sa bene.

Diversa la posizione presa da Stramaccioni, probabilmente spinto dalla precarietà della sua posizione sulla panchina dell’Inter. Il tecnico romano ha dichiarato apertamente, “Conte sa meglio di me come funzionano le dinamiche in questo mondo. Ma a me risulta difficile vedermi sulla panchina della Juve. Se dovessi andare via, tra qualche anno, magari andrò su un'altra panchina, ma credo che sarà diversa da quella bianconera”.

Stramaccioni, prima di addentrarsi nell’analisi del big match della trentesima giornata, ha voluto dissipare anche le voci su un possibile ritorno di José Mourinho sulla panchina dell’Inter. Un ritorno che è stato già escluso dal presidente Moratti. Stramaccioni ha aggiunto la sua idea, “Mi dispiace che vengano create delle false aspettative nei confronti dei tifosi. Ma, ripeto, Mourinho è un punto d'arrivo: c'è solo da imparare. I ragazzi sono tranquilli, il nome di Mourinho non destabilizza”.

Per quanto riguarda la partita del sabato santo Stramaccioni ha deciso di utilizzare sia Guarin che Palacio nonostante le difficoltà della trasferta in Sud America per le qualificazioni ai prossimi Mondiali. Più difficile il recupero di Samuel su cui verrà presa una decisione solo all’ultimo istante.

L’Inter ha solo due obiettivi stagionali, la finale di Coppa Italia da raggiungere e la qualificazione alla prossima Champions League. Stramaccioni, per quanto riguarda l’Europa che conta, ha le idee chiare, “Crediamo nel terzo posto, ma bisogna pensare partita dopo partita. Ora l'attenzione è tutta sulla Juventus. Stiamo gestendo una vigilia non lineare, ora cerchiamo di prepararci al meglio”. L’attesa è finita, tra qualche ora sarà Inter-Juventus che non è mai una partita come le altre.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020