Excite

Inter e Lazio superano il turno in Europa League ed accedono ai gironi

  • Infophoto

Serata positiva per le italiane impegnate in Europa League. Lazio ed Inter superano l’ostacolo ed accedono alla fase a gironi della seconda competizione europea. Il percorso delle italiane, però, è molto diverso. L’Inter soffre oltre misura contro il Vaslui, mentre la Lazio passeggia contro il Mura.

Per l’Inter la serata comincia con uno spazio amarcord. Julio Cesar, portiere del triplete e per qualche anno tra i migliori al mondo, ha firmato il contratto che lo legherà al QPR. Durante il giro di campo il brasiliano si commuove più di una volta fino alle lacrime. La partita comincia su ritmi piuttosto lenti. L’Inter non fa nessuno sforzo e controlla le scarse proiezioni offensive dei romeni.

Guarda i goal di Inter-Vaslui e Lazio-Mura

La prima emozione arriva al 13’ quando su punizione di Cassano è Samuel a svettare ma il colpo di testa del difensore argentino termina contro la traversa. E’ di marca sudamericana anche la seconda occasione dei nerazzurri che cade al minuto 32 quando Coutinho si presenta davanti al portiere e tira in diagonale, la palla viene deviata in angolo.

Un minuto dopo un errore della difesa dell’Inter concede ad Antal un’occasione più unica che rara. L’attaccante viene atterrato da Castellazzi e l’arbitro non ha dubbi, rigore ed espulsione. Stanciu trasforma la massima punizione ed il primo tempo termina con il Vaslui in vantaggio..

Nella ripresa per l’Inter entra Guarin che con Zanetti sarà il migliore in campo. Nonostante l’inferiorità numerica i padroni di casa gestiscono bene la palla e riescono ad addormentare la gara. Il primo sussulto arriva al 75’ quando Celeban spreca una buona occasione solo davanti a Belec. Goal sbagliato goal subito. Palacio, appena uni minuto dopo l’occasione del Vaslui, è lanciato a rete da Coutinho e sigla l’uno a uno. Sembra tutto sotto controllo ma un nuovo errore della retroguardia permette a Varela di siglare il 2-1 per il Vaslui. Qualche attimo di panico che si dissolve davanti alla bellezza del goal di Guarin che al 92’ si beve la difesa del Vaslui e realizza il 2-2 definitivo.

La Lazio si è trovata a disputare una sgambatura infrasettimanale. Troppo più forti i biancocelesti e troppo rinunciatari gli sloveni. La truppa di Petkovic tiene sotto scacco il Mura senza grandi difficoltà e dopo mezzora al piccolo troppo infila un uno due terrificante con Kozak e Zarate che mettono in archivio il primo tempo ed il risultato finale. Nella ripresa è ancora Kozak a siglare il 3-0 che chiude di fatto le ostilità. Petkovic, che predica sempre concentrazione, decide di dare minuti in campo ai giovani della primavera ed ai calciatori poco utilizzati di solito. Nel finale arriva il goal della bandiera di Travner ma la testa della Lazio è già alla sfida col Palermo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019