Excite

Il Parma ferma la Juventus. Vicono Lazio e Napoli. Roma e Fiorentina sconfitte

  • Getty Images

Prima giornata del girone di ritorno della Serie A. Dopo gli anticipi che hanno visto le vittorie di Bologna e Inter su Chievo e Pescara è stata la volta del Torino che in un finale thrilling ha battuto il Siena con il punteggio di 3-2. Sono sei le partite del pomeriggio in attesa del posticipo Sampdoria-Milan. La gara clou è sicuramente Parma-Juventus. Trasferte insidiose per Fiorentina e Roma impegnate ad Udine e Catania. Il Napoli ospita il Palermo e la Lazio riceve l’Atalanta. Sfida salvezza tra Cagliari e Genoa.

Il Parma comincia bene la gara contro la Juventus e Belfodil è protagonista di un paio di buone azioni che mettono in apprensione la difesa bianconera. Il primo squillo della Juventus è di Pogba che sfiora il gol con un tiro dal limite. I bianconeri prendono in mano il pallino del gioco e Quagliarella si presenta a tu per tu con Mirante poco dopo la mezzora ma non riesce a superare il portiere emiliano. Mirante si ripete poco dopo con una bella parata su punizione di Pirlo dal limite dell’area. E’ proprio Pirlo a siglare il gol del vantaggio ad inizio ripresa. Il regista della nazionale calcia una punizione dal limite che incoccia in Biabiany e diventa imparabile per il povero Mirante. Il gol fa arretrare ulteriormente il baricentro ai campioni d’Italia che patiscono molto la pressione del Parma. I bianconeri, però, soffrono solo per dieci minuti poi gestiscono bene la partita ma non riescono a chiuderla e puntuale arriva il pareggio del Parma con Sansone che trafigge Buffon con un bel diagonale quando mancano tredici minuti alla fine. Il risultato non cambierà più nonostante diverse emozioni da una parte e dall’altra.

Guarda il video con i gol di Juventus, Lazio e Napoli

La Lazio prova a schiacciare l’Atalanta nella propria metà campo fin dalle prime battute ma non riesce mai ad essere pericolosa. Al termine del primo tempo Petkovic prova a cambiare le carte in tavola sostituendo Candreva e Lulic ed inserendo Floccari di fianco a Klose portando la difesa a tre. La pressione della Lazio ha la meglio sulla difesa dell’Atalanta al minuto sessantasette. E’ Floccari a correggere in rete una respinta della difesa. L’attaccante della Lazio controlla nettamente con una mano ma gli arbitri non se ne avvedono e convalidano il gol. I bergamaschi si sciolgono e su un cross di Mauri è Brivio ad infilare il proprio portiere con una deviazione da vero centravanti. I capitolini salgono a -3 dalla Juventus.

Il Napoli fa fatica a superare l’attenta difesa del Palermo. La gara scivola via senza grosse emozioni fino alla mezzora quando una ripartenza dei rosanero porta al tiro Von Bergen che in diagonale sfiora il palo alla destra di De Sanctis. Gol sbagliato gol subito. Hamsik si beve un paio di difensori del Palermo e disegna un assist perfetto per la testa di Maggio che mette in rete da due passi. Il Napoli quando ha spazi non perdona. Passano cinque minuti e Inler raddoppia con un gol magistrale. Lo svizzero scambia a centrocampo si accentra e fa partire una botta terrificante che si insacca sotto la traversa. I siciliani reagiscono ma sono sfortunati. Un calcio di punizione di Barreto colpisce in pieno la traversa. Il secondo tempo inizia con il Napoli all’attacco e Hamsik che sfiora il palo con un tiro dalla distanza. Il Napoli gioca per Cavani a cui manca un gol per arrivare a cento in Serie A, ma la terza realizzazione arriva grazie ad Insigne che trasforma un assist di Inler con un tiro all’altezza del dischetto del calcio di rigore.

La Fiorentina sigla il primo gol della giornata. E’ Gonzalo Rodriguez a sfruttare le sue doti sotto porta con un bel colpo di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato. La palla batte sulla traversa ed incoccia nel portiere dell’Udinese, Brkic, e finisce in rete. Il pareggio dell’Udinese arriva nel finale con un calcio di rigore molto contestato. Sul dischetto si presenta Di Natale che mette in rete senza difficoltà. La Fiorentina inizia il secondo tempo con il piglio della grande squadra e costringe più volte l’Udinese a spazzare l’area. Ai friulani, però, basta una sola occasione. Lazzari serve Di Natale che va via sul filo del fuorigioco e trafigge Neto in uscita. Passano sessanta secondi e l’Udinese trova il tre a uno. Un tiro di Muriel dalla distanza, piuttosto innocuo, trae in inganno Neto che si fa sfuggire il pallone che termina nel fondo della rete. Una vittoria importante per l'Udinese.

La Roma comincia benissimo e sfiora il gol più volte con Mattia Destro che manda alle ortiche un paio di buone occasioni. La pressione della Roma è costante, anche se le occasioni da gol non vengono sfruttate a pieno dagli ospiti. Il Catania è pericoloso soprattutto col Papu Gomez che costringe due volte Goicoechea a compiere parate niente affatto facili. La migliore occasione per la Roma arriva poco dopo la mezzora. Andujar non trattiene un tiro dalla distanza e sulla respinta c’è Destro che sbaglia una ribattuta molto facile. Nella ripresa in campo c’è un Catania molto diverso che pressa la Roma in ogni zona del campo. I siciliani passano in vantaggio al sessantesimo, Barrientos serve Gomez che scavalca Goicoechea con un bel pallonetto. E’ il quinto gol in campionato per Gomez. La Roma prova in tutti i modi ad acciuffare il pareggio, ma gli avanti giallorossi non riescono ad inquadrare la porta di Andujar.

Cagliari e Genoa sono protagoniste di un primo tempo piuttosto brutto. I liguri sono più intraprendenti ma non riescono a capitalizzare questa piccola superiorità. Nella ripresa, però, il Genoa trova subito il gol del vantaggio. E’ Eros Pisani, al primo gol in Serie A, a svettare sugli sviluppi di un calcio d’angolo ed a battere Avramov. Il Cagliari reagisce e trova il pareggio dopo pochi minuti. Assist in profondità di Nainggolan per Sau che fa uscire il portiere e lo beffa siglando il pareggio. Il pari galvanizza il Cagliari che cerca la vittoria con tutte le sue forze. Il Genoa si arrocca attorno a Frey. Il gol della vittoria per il Cagliari arriva a tre minuti dalla fine con Daniele Conti che svetta in mischia e batte Frey. Un gol pesantissimo

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020