Excite

Gli infortuni più clamorosi fuori dal campo

Gli infortuni fanno parte della storia del calcio. Ci sono campioni che hanno vissuto carriere travagliate proprio a causa dei continui intoppi fisici. Ronaldo, Roberto Baggio o Gigi Riva per non voler andare troppo lontano. La sfortuna è contemplata, la distrazione o la stupidaggine endemica sono un altro paio di maniche. Ci sono fior fiori di campioni che hanno saltato partite fondamentali o intere stagioni a causa di infortuni quantomeno bizzarri. Qualche esempio a futura memoria.

Al capitolo allenamenti pericolosi si iscrivono sicuramente Richard Wright e Mistar. Il primo ha saltato un fondamentale turno di Coppa d’Inghilterra per non aver visto un cartellone di servizio durante il riscaldamento pre partita. Il secondo era una stellina del campionato indonesiano. Durante un allenamento fu letteralmente travolto da una carica di maiali selvatici. Un incidente fatale.

Scopri gli infortuni più duri avvenuti su un campo da calcio

Nella sezione cure mediche improvvisate possiamo certamente citare Darius Vassel e Muricy Ramalho. Il primo, nazionale inglese, ha deciso di curarsi un’unghia incarnita utilizzando, Dio solo sa come, un trapano. Gli effetti li potete immaginare da soli. Un passo avanti l’ha fatto, invece, il nazionale brasiliano che ha deciso di curarsi con delle supposte. Peccato le abbia ingerite. Tre giorni di riposo assoluto e presumibili sfottò dei compagni di squadra.

Guarda l'infortunio più strano della storia del calcio

Nella top 10 dei grandi pigroni della storia entrano di diritto David James e Nelson Dida. Due portieri. Il primo noto con il nickname di “Calamity” per le sue non proprio eccelse doti di presa. Cercando di alzarsi dal divano per prendere il telecomando si è procurato uno stiramento ai muscoli della schiena. Il top, però, è sicuramente l’ex portiere del Milan. Colpo della strega durante una partita col Parma. Non vi suona strano? Provate a ripensarci sapendo che Dida era in panchina quel giorno.

Scopri cosa è successo a Cerci dopo un gol sbagliato

Una delle raccomandazioni che si fanno, spesso, agli atleti professionisti è quella di non cimentarsi in altri sport. In realtà bisognerebbe estendere il divieto anche ai giochi apparentemente innocui. Alessandro Nesta, ex difensore di Lazio e Milan, si è dovuto operare al polso per eccesso di gioco alla Playstation. Immaginare la faccia di Galliani alla notizia è un esercizio che lascio a voi che leggete.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017