Excite

Genoa-Milan 0-2, Pazzini e Balotelli lanciano i rossoneri verso il secondo posto

  • Getty Images

Il Milan si presenta al Ferraris con due obiettivi in testa, la possibilità di dare la caccia al Napoli secondo in classifica e la preparazione al big match del Camp Nou contro il Barcellona. Il Genoa di Ballardini sta attraversando un buon momento di forma ed ha assoluto bisogno di muovere la classifica che potrebbe diventare pericolosa in caso di insuccesso.

Allegri opta per il classico 4 3 3 con Niang ed El Shaarawy e fare da sponde per Pazzini punta centrale. Balotelli parte dalla panchina. Il Genoa risponde con uno schieramento ad una sola punta, Borriello, ed un trequartista, Bertolacci, in appoggio.

La partita è fin dalle prime battute molto spigolosa. A farne le spese è Pazzini che al diciottesimo viene toccato duro da Portanova, uno che non fa complimenti. L’attaccante del Milan zoppica vistosamente ma prima di lasciare il campo riesce a portare in vantaggio i rossoneri. Al minuto ventidue è proprio Portanova a rinviare maldestramente un cross dalla destra. Pazzini è appostato poco dentro l’area e lascia partire un tiro che sbatte sotto la traversa e si insacca imparabilmente. Dopo tre minuti Pazzini esce per far posto a Balotelli.

Il Genoa prova a reagire ma l’arbitro Damato poco dopo la mezzora nega un rigore solare ai liguri. Niang intercetta la palla col braccio e poi col petto mandandola in calcio d’angolo. L’arbitro fa finta di niente e concede il corner. Il primo tempo termina senza ulteriori emozioni.

Ad inizio ripresa è di nuovo il Genoa a farsi vivo in avanti. Bovo, su calcio piazzato, colpisce in pieno il palo ad Abbiati battuto. Il Milan, però, è sempre pericoloso in contropiede. Balotelli pur claudicante riesce a rendersi pericoloso al sessantesimo sfiorando la traversa con una conclusione molto potente.

La partita si chiude al minuto sessantadue. Zapata serve in area Balotelli che sfrutta l’errata applicazione del fuorigioco della difesa di casa. L’ex attaccante del Manchester City buca Frey con un diagonale ben piazzato. Passano tre minuti ed il Milan resta in dieci. Constant reagisce ad un brutto fallo di Bovo e l’arbitro lo espelle.

I rossoneri non ne hanno più ed il Genoa sfiora il gol in un paio di occasioni con Granqvist e Jorquera ma Abbiati è insuperabile e blinda un risultato di capitale importanza per la squadra di Allegri.

A Barcellona ci vorrà una prestazione molto diversa. Restano da vedere le condizioni di Pazzini. Il Genoa ha giocato una buona partita e può recriminare su un paio di episodi in area di rigore che avrebbero meritato un giudizio differente, ma sembra che nulla possa fermare la rincorsa del Milan.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020