Excite

Genny 'a carogna, arrestato l'ultras napoletano protagonista negli scontri dell'Olimpico

  • Twitter

di Raffaele Natali

E' stato arrestato oggi, a distanza di diversi mesi dai tragici fatti dell'Olimpico, l'ultrà napoletano Genny 'a carogna. Il capo della tifoseria partenopea è stato fermato dagli agenti della Digos per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e per gli episodi di violenza verificatisi all'interno e all'esterno dello Stadio Olimpico. I fatti risalgono al 3 maggio scorso, nelle ore precedenti l'inizio della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina.

Gennaro De Tommaso, questo il vero nome del tifoso, era stato indagato insieme al tifoso Massimiliano Mantice per la violazione della legge sullo scavalcamento e l'invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive, oltre alla violazione delle norme sulle scritte, gli striscioni e i cartelli che incitano violenza.

Agguato a Ciro Esposito: il video shock

Gervinho, ecco le foto senza fascia: ironia sul web

Le circostanze che avevano portato all'indagine nei confronti di Genny 'a carogna erano state quelle tragiche degli scontri accaduti a Roma: gli stessi incidenti che avevano portato all'accoltellamento di Daniele De Santis, tifoso romanista, e alla sparatoria armata dallo stesso De Santis, ancora ricoverato in ospedale, che portò alla morte del tifoso napoletano Ciro Esposito.

Guarda l'intervista al padre di Genny 'a carogna

I due tifosi sopracitati erano già stati fermati negli scorsi mesi: erano infatti stati raggiunti da Daspo. De Tommaso per un totale di 5 anni, Mantice per 3 anni.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019