Excite

Port-au-Prince, Haiti: giocatori di calcio haitiani amputati

Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)
Partita amichevole di calcio a Port-au-Prince, capitale di Haiti, tra atleti amputati; a sfidarsi è il team ufficiale dell'isola e la squadra di Zaryen. Molti di loro hanno perso gli arti durante ll terribile terremoto che provocò oltre 220 mila vittime e milioni di senzatetto. Nonostante l'handicap, la vita continua e il calcio in questo è una medicina che aiuta.
(© LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020