Excite

Fair Play per contratto

Fair play per contratto. E' questa l'originale provocazione di Chris Roberts, presidente del Torquay United, squadra inglese di quarta divisione, che ha ultimamente promulgato delle regole di comportamento rigidissime che dovranno essere rispettate da tutta la squadra, pena il licenziamento in tronco.

Basta con gli infortuni finti, basta con i tuffi nell'area di rigore avversaria, Roberts ha reso note le sue disposizioni: "Per la prima violazione è prevista una lettera di richiamo e una multa. Se il giocatore si ripete riceverà un ultimatum e verrà punito con la multa più elevata tra quelle previste. Alla terza simulazione verrà inserito nella lista dei cedibili. Oppure, il contratto verrebbe rescisso per condotta palesemente inappropriata".

Il presidente ha poi motivato la sua scelta: "A un giocatore del Torquay non verrà più detto 'avresti dovuto buttarti'. Se possiamo farlo noi, che siamo tra i più poveri della lega, possono farlo anche gli altri club. Se ci trovassimo a un passo dalla retrocessione e, nell'ultima giornata, un giocatore si procurasse un rigore con una simulazione... non avrei dubbi: lo licenzierei. Preferirei retrocedere all'istante".

La squadra del Torquay può anche contare su un fan club website che tiene costantemente aggiornati i supporter sulle fortune (e sfortune) del team. Creato nel 2002 e aggiornato da un gruppo di fan incalliti dislocati nel North Devon, il sito elegge ogni mese la sua miss e il suo mister, scegliendo tra le foto più o meno discinte, più o meno amatoriali, mandate al sito dai tifosi autocandidatisi.
Eccovi alcune foto.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2016