Excite

Europei, l' Italia ci riprova

Dopo la trombatura per Euro2012, finiti in Polonia-Ucraina, l'Italia ci riprova. L'obiettivo della Federazione è infatti la candidatura per l'edizione del 2016,a riferirlo il presidente della Figc Giancarlo Abete, nel corso di un'intervista rilasciata.

Ad incoraggiare la candidatura tricolore, le rinunce di Scozia e Galles. "Ci sono stati contatti informali con il Governo, da cui abbiamo avuto il via libera" ha spiegato Abete "Trattandosi solo di una manifestazione di interesse, però, non c'è stato alcun impegno di tipo economico. La procedura, rispetto agli Europei del 2012, è cambiata perché non si presenta più, subito, un dossier organico ma si manifesta la volontà di organizzare l'evento, dando solo dei dati iniziali. L'Uefa, entro il primo aprile, darà l'ok a procedere con una scrematura, il dossier dovrà essere presentato entro il 15 febbraio 2010 ed il Comitato Esecutivo deciderà il 27 maggio dello stesso anno".

La federcalcio non ha dimenticato la sconfitta nella corsa all'organizzazione della prossima edizione degli Europei. "non si ripeteranno certi giochi politici" ha spiegato il presidente della Federcalcio "Il solo fatto che l'Uefa abbia ritenuto di impostare in maniera diversa la procedura significa che sono state accolte delle nostre riflessioni oggettive e non dettate dall'amarezza per la sconfitta. Si possono fare due scelte politiche diverse, o investire su un paese tradizionale o aprire per la prima volta all'Est, come fu fatto in quell'occasione nonostante l'Italia avesse un dossier migliore. Ed il fatto che l'Uefa faccia subito una scrematura significa poterlo sapere subito". Rivali dell'Italia potrebbero essere Svezia-Norvegia, Turchia e Francia.

Giancarlo Abete ha inoltre annunciato, in vista delle prossime elezioni, la sua ricandidatura a presidente della Figc: "Credo ci sia un percorso condiviso, presenterò la mia ricandidatura".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018