Excite

Europei 2012: verso Italia Germania e ...la Coppa!

  • infophoto

Mancano due giorni alla sospirata semifinale di Euro 2012 tra Italia e Germania in programma giovedi 28 giugno alle ore 20.45 a Varsavia.
Domani sera, invece, toccherà a Spagna e Portogallo, che giocheranno a Donetsk alle ore 20:45.

Entrambe le semifinali saranno trasmesse in diretta tv su Rai 1, Rai Sport 1, Rai HD e in diretta streaming su Rai TV.

Italia-Inghilterra, 4-2 ai rigori: dominio azzurro

Dopo la straordinaria partita vinta contro l'Inghilterra che ha visto una Nazionale propositiva ed offensiva, sono arrivati numerosi attestati di stima dagli addetti ai lavori e dai giornalisti di tutta Europa, che hanno sottolineato il gioco spumeggiante azzurro che ha annichilito gli inglesi e che di fatto candida l'Italia alla vittoria finale.

Dopo-domani, l'italia avrà di fronte un avversario ostico, reduce da 4 vittorie su 4 partite giocate in questa manifestazione.

I precedenti contro la Nazionale tedesca fanno ben sperare: su 30 partite disputate, 14 sono le vittorie italiane contro le 7 tedesche. 9 i pareggi.
Nelle competizioni internazionali, l'Italia non perde contro i tedeschi dal 21 giugno del 1995: gli azzuri hanno avuto sempre la meglio, come nella memorabile partita del 17 giugno del 1970, quando l'Italia si impose per 4-3, approdando in finale ai Mondiali del Messico o nell'indimenticabile finale vinta per3-1 ai Mondiali del 1982 o nella semifinale vinta per 2-0 con gol di Grosso e Del Piero ai Mondiali del 2006.

Pirlo fa il "cucchiaio": rigore in Italia Inghilterra (il video)

Cesare Prandelli non nasconde ottimiso e determinazione, ma sa anche che i due giorni di riposo in pù della Germania sono un vantaggio non indifferente per i tedeschi. "È un handicap non indifferente". E se la prende con la Uefa: "Forse bisognerà ripensare al calendario del torneo".
Su come affrontare la Gernmania, Prandelli ha le idee chiare: "Dovrò mettere in campo una squadra atleticamente viva, ci sarà da lottare. Nessuno è invincibile, neanche la Germania. Restano i favoriti ma tutti quanti, grandi squadre comprese, concedono qualcosa".

E aggiunge: "Preferisco prendere un gol in contropiede piuttosto che stare lì rintanato in difesa venti minuti a soffrire. Non ci manca nulla in attacco Dobbiamo solo migliorare i tempi di gioco, non c’entrano gli uomini. Se tiriamo in porta per 30 volte, su dieci partite ne vinciamo nove".

E difende la coppia Cassano-Balotelli: "Cassano? Alla quarta partita dopo tanti mesi di inattività può pagare il ritmo gara: è normale. Ma avercene di giocatori delle sue qualità. E Mario mi è piaciuto tanto contro l’Inghilterra, è stato ordinato. Gli è mancata solo un po’ di fortuna e lucidità al momento della conclusione".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019