Excite

Euro 2020, Platini: "Sarà uno spettacolo per tutta l'Europa"

  • Getty Images

Michel Platini, presidente dell’Uefa ed indimenticato campione della Juventus, ha centrato un altro obiettivo della sua presidenza. Gli Europei del 2020 saranno uno spettacolo itinerante che toccherà tredici diverse città di tredici nazioni differenti. La semifinali e la finale si giocheranno nella stessa città. Per Platini è un successo che lancia la sua candidatura per il dopo Blatter alla guida della Fifa.

Le varie federazioni possono già presentare le proprie candidate ad essere inserite tra le magnifiche tredici. Per l’Italia la candidatura naturale è quella della città di Roma e dello Stadio Olimpico. Platini ha messo un solo paletto nella selezione di stadi e città ed è quello relativo alla capienza degli impianti che deve essere di almeno cinquantamila spettatori. La città ospitante, ovviamente, deve essere una grande città con le strutture e la logistica per ospitare tifoserie e squadre.

Guarda il video con l'annuncio ufficiale di Euro 2020

L’idea di Platini è partita dal fatto che Euro 2020 sarà l’edizione che celebrerà i sessant’anni dalla nascita degli Europei. La prima edizione, infatti, si giocò in Francia nel 1960 e vide la vittoria della Russia sulla Yugoslavia. Un buon auspicio per la nazionale allenata attualmnete da Fabio Capello. Platini ha spiegato che, “Sarà un eccellente affare per tantissimi Paesi che non avrebbero mai potuto accogliere l'Europeo”.

Una volta ricevute le candidature da parte delle città, una per nazione, l’UEFA provvederà a selezionare le tredici prescelte e ad annunciarle entro e non oltre la primavera del 2014. Al momento non sono chiari i criteri di selezione anche se è possibile che venga utilizzato il ranking UEFA. E’ già stata ufficializzata la candidatura di Londra che vorrebbe ospitare semifinali e finale nel nuovissimo stadio di Wembley.

Il progetto dovrebbe servire ad avvicinare la manifestazione anche ai tanti tifosi che non possono permettersi lunghi viaggi ed una permanenza prolungata in un’altra nazione. In questo modo tutte le maggiori nazioni del Vecchio Continente avranno qualche partita dell’Europeo ed i relativi introiti.

Il prossimo Europeo si svolgerà nel 2016 in Francia e potrebbe essere l’ultimo con una sede unica. Se il progetto di un Europeo per l’Europa dovesse avere successo è probabile che si trasformi da evento eccezionale a prassi consolidata.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017