Excite

Ecco perchè Juventus-Napoli finirà con un pareggio

Le attenzioni del calcio italiano sono puntate tutte sullo Juventus Stadium dove sabato sera si sfideranno le prime della classe della Serie A. La Juventus, seconda con 54 punti, ospiterà il Napoli, in testa alla classifica con 56 punti. La sfida tra Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri sta monopolizzando tv e talk show. Si pretende, erroneamente, da questa partita la risposta alla domanda, “Chi sarà il campione d’Italia 2015-16”. I pronostici si sprecano, da quelli più tecnici a quelli più fantasiosi o scaramantici. I numeri, che non mentono mai, che dicono?

Dal punto di vista storico non c’è partita. Si è giocato 69 volte a Torino e la Juventus ha vinto 42 volte accumulando solo sette sconfitte. Negli ultimi trent’anni il Napoli ha vinto solo tre volte. Due in piena era Maradona, 1986 e 1988, e una sette anni fa con la famosa rimonta conclusa da un gol di Marek Hamsik. Da quando i bianconeri si sono trasferiti nello stadio di proprietà, poi, è calata la notte sui partenopei che hanno segnato un solo gol, inutile ai fini del risultato, ed accumulato solo sconfitte.

Scopri perchè il calcio italiano è malato

Per quanto riguarda i numeri di questa stagione, invece, il panorama è decisamente differente. La Juventus in casa ha conquistato otto vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta alla prima giornata con l’Udinese. Il Napoli fuori casa ha sete vittorie, tre pareggi e solo due sconfitte. Una alla prima giornata sul campo del Sassuolo e una a Bologna subito dopo l’exploit interno con l’Inter. E’ divertente sottolineare come il Napoli, in tre trasferte in Emilia Romagna, abbia accumulato soltanto un punto, pari 0-0 a Carpi.

Guarda il promo della sfida tra Juventus e Napoli

Seguendo l’andamento delle ultime giornate si comprende come la Juventus abbia subito soltanto un gol, dalla Sampdoria a Marassi, per altro ininfluente ai fini del risultato finale. I bianconeri non subiscono gol da cinque partite. Il Napoli, invece, ha subito sei gol nelle ultime sette partite e ne ha messi a segno ben ventidue. Un numero mostruoso. Nelle ultime cinque partite il tassametro segna quindici gol fatti e quattro subiti.

Scopri come ha fatto un calciatore a trovare squadra con LinkedIn

I partenopei sembrano più in forma. La Juve, comprensibilmente, è sembrata più opaca in queste ultime giornate. Considerando le assenze sicure di Chiellini, Caceres, Mandzukic a cui si potrebbe aggiungere quella di Khedira si può affermare che dal punto di vista delle valutazioni numeriche il risultato più probabile sembra un pareggio con, al massimo, quattro gol.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017