Excite

Doping all’aglio, deciderà il Tas di Losanna

Squalificato per doping. Sostanza proibita: l’aglio. E’ successo a Kazuki Ganaha, 26enne attaccante del Kawasaki Frontale che, per curare una forte influenza, si è iniettato una dose di aglio. E così, lo scorso 8 maggio, s’è beccato 6 turni di squalifica. Non tanto per l’aglio, quanto per la siringa: nel campionato giapponese, in linea con le indicazioni della Fifa, sono proibiti i trattamenti endovenosi.
Ora l’attaccante ha deciso di rivolgersi al Tas di Losanna, tribunale supremo dello sport, organo deputato a risolvere ogni tipo di controversia. L'attaccante sostiene che l'aglio non può essere in alcun modo una sostanza dopante, e quindi chiede, “anche per una questione di principio”, che la squalificata venga annullata. “Ho messo la vicenda nelle mani dei miei avvocati e ho detto loro che devono tutelarmi ad ogni livello”, ha aggiunto il calciatore, che vanta anche 4 presenze e 3 gol con la maglia della nazionale giapponese.

calcio.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017