Excite

Domani sera Svizzera Italia, Lippi punta sui giovani

"Marchisio e Criscito giocheranno sicuramente. Ho detto loro che essendo 'giovani vecchi' non c'è tempo di aspettarli e quindi devono subito dimostrare qualcosa". Con queste parole Lippi ha aperto la conferenza stampa dell'amichevole che domani sera l'Italia disputerà contro la Svizzera, test da non fallire, non tanto per il risultato, ma sul piano del gioco, l'Italia infatti dopo la figuraccia della Confederation Cup deve dimostrare di esserci ancora.

I temi sono sempre gli stessi, "giovani o non giovani", "Cassano o non Cassano", e anche se l'argomento barese rimane tabù, qualcosa sembra essersi smosso: "Avevo promesso che avrei chiamato giocatori dell'Under 21 e l'ho fatto - ha aggiunto Lippi -. Sento qualcuno che continua a parlare di rivoluzione non accorgendosi che in realtà ci sono già tanti volti nuovi rispetto al passato". Ma ora è il mometo di confermare sul campo i progresso, ed il ct della nazionale ha ben in mente quale linea dovrà seguire l'Italia contro gli svizzeri: "un'ottima prestazione per almeno un'ora di gioco, con personalità e convinzione - spiega il mister - come è successo nei tre anni della mia gestione a parte il mese della Confederations Cup.Questo è un gruppo che quando ha voglia ed è concentrato fa sempre risultato".

Lo schema utilizzato sarà il 4-4-2 e la formazione sarà così schierata: Buffon tra i pali; in difesa da destra Zambrotta, Cannavaro, Chiellini e Criscito; a centrocampo Camoranesi, Palombo, Pirlo e Marchisio; e in avanti Gilardino-Rossi, anche se ci potrebbero essere dei cambiamenti all'ultimo minuto con D'Agostino che scalpita per subentrare a Pirlo e Pepe che potrebbe occupare il centrocampo con Camoranesi al posto di Marchisio, ma questo lo si scoprirà solo domani alle 20.45.

A parlare è anche Gigi Buffon che come anche nella sua Juve, mira a trovare a ritrovare in Nazionale quello spirito vincente del Mondiale: "L'ultima competizione che abbiamo disputato ci ha dato risposte negative e ci ha creato qualche dubbio, dunque le prossime gare serviranno per ritrovare certezze e vittorie- ha spiegato il portierone azzurro. - "I ricordi delle amichevoli di agosto non sono piacevoli - spiega il bianconero -, ma venendo da una deludente Confederations Cup abbiamo maggiori motivazioni in vista della gara di domani sera. Inoltre vogliamo vincere per festeggiare al meglio il record di presenze di Cannavaro". Buffon parla anche dei nuovi innesti e del rapporto col ct: "Il rapporto con i giovani arrivati nel gruppo è buono. C'è rispetto reciproco, vengono da squadre importanti e sanno come comportarsi. Tra Totti e mister Lippi c'è un grandissimo rapporto di amicizia, non vedo problemi per il futuro nè polemiche. C'è rispetto totale dei ruoli, sceglieranno insieme la soluzione migliore per il futuro".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019