Excite

Dimissioni Antonio Conte, l'allenatore dice addio alla Juventus: ecco il video

  • Youtube

E' una notizia destinata a sconvolgere il mondo del calcio italiano quella che è arrivata nella serata del 15 luglio. Antonio Conte non è più l'allenatore. Il tecnico pugliese ha deciso di dimettersi proprio all'indomani dell'inizio del ritiro della Juventus.

Guarda il video delle dimissioni di Antonio Conte

Queste le parole dell'ormai ex tecnico juventino: "Devo comunicare la rescissione consensuale del contratto. Quando ho deciso? C'è stato un percorso in cui ho maturato sensazioni, percezioni che mi hanno portato a questa decisione. Vincere è difficile e comporta tanta fatica, ovunque tu ti possa trovare. E' inevitabile che quando sei in una società prestigiosa come la Juventus, che vanta una tradizione di vittorie importanti, ci sia l'obbligo di vincere e possa essere più faticoso rispetto ad altre parti. Chi ha dimostrato e dimostra di essere un vincente sopporta benissimo la fatica e le pressioni che ne conseguono. Io alla Nazionale? In questo momento penso al presente, alla decisione presa e maturata". E proprio la possibilità di divenire la nuova guida tecnica della Nazionale potrebbe essere la motivazione alla base di una scelta che, così com'è stata presa, è difficile da comprendere.

Calciomercato Juventus: le ultime notizie

La reazione a caldo arriva da Buffon, che a margine di un evento organizzato dalla Carrarese, squadra della sua città, commenta: "La Juventus perde tanto, inutile negarlo. Ciò detto è anche vero che siamo maturati tutti anche grazie a lui in questi anni, per cui abbiamo una società solida con dirigenti solidi che sapranno ovviare a questa perdita grave. Penso che anche noi giocatori dovremmo in tutti i modi trovare il senso di responsabilità per il nostro lavoro, il rispetto per la società, per i tifosi, per cercare di dimostrare che anche noi valiamo".

Dramma per Davide Nicola: morto il figlio 14enne

La Juventus, per bocca del presidente Agnelli, non ha palesato nessun rancore nei confronti della decisione dell'allenatore: "Sei stato un grande condottiero - si legge sul sito ufficiale bianconero - per i nostri ragazzi e la notizia di oggi mi rattrista enormemente. Penso ai tre anni trascorsi insieme, tre anni che ci hanno portato a scrivere la storia di questa Società: tre scudetti consecutivi, due Supercoppe italiane, ma sopratutto un percorso di crescita esponenziale".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019