Excite

De Rossi-Zeman, Ancelotti chiama il centrocampista al Psg

  • Facebook

Il Paris Saint Germain segue con molta attenzione l'evolversi dei rapporti tra Daniele De Rossi e Zdenek Zeman. Il centrocampista, accusato di scarso impegno, è ai ferri corti con il tecnico boemo, che non lo ha impiegato nell'ultima partita casalinga contro l'Atalanta.

Buffon su De Rossi, il video

L'ipotesi cessione, nonostante un contratto rinnovato di fresco, non è peregrina ed il club francese è tra i pochi a poter accontentare le richieste economiche di calciatore e club giallorosso. Carlo Ancelotti, in una intervista rilasciata a Radio Monte Carlo, ha confermato l'interesse per il calciatore.

"E' normale che se ne parli. Il Psg è un club ricco e può spendere tanto, logico l'accostamento con un calciatore tanto forte. E' anche vero che il calciomercato è chiuso, se ne riparlerà a gennaio".

De Rossi è stato lasciato in panchina nella gara contro gli orobici. Ancelottiha una propria idea sulle polemiche che ne sono scaturite. "E' stato accusato di scarso impegno, ma è stata ascoltata solo una campana, bisognerebbe sentire anche l'altra. Mi sembra che il calciatore si sia allenato sempre in maniera molto professionale, non credo, inoltre, sia un calciatore che pensi poco alla squadra, lui non sarebbe d'accordo con questa opinione".

Ancelotti guarda anche in casa propria, descrivendo l'entusiasmo che aleggia intorno al Psg. "I tifosi stanno apprezzando il nostro lavoro, non vincono un campionato da 18 anni e finalmente stanno avvertendo che qualcosa di bello e importante sta per accadere".

Capitolo Ibrahimovic: "Ha fatto tanti gol ed è stato un biglietto di presentazione fondamentale. Lui aiuta molto i compagni anche a livello caratteriale, è un vincente. E' un tipo schietto, dice quel ce pensa senza farsi alcun problema, ma soprattutto è un professionista serio che si sta comportando benissimo".

Ancelotti, però, non crede alle voci di un ritorno in rossonero: "Chi è stato al Milan non può che parlarne bene, anche io potrei farlo, come lo ha fatto Ibra. Ambiente e strutture aiutano ad esprimerti al meglio, ma questo non vuol dire avere voglia di ritornare. Zlatan sta bene qui, poi nel futuro...chissà...".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019