Excite

De Rossi: "Tessera al tifoso? No, al poliziotto"

E' stato di poche ma dure parole Daniele De Rossi, centrocampista della Roma e della Nazionale, ieri, dal ritiro azzurro del Sestriere, rispondendo alle domande dei giornalisti. Il giocatore dice 'No' alla tessera del tifoso, anzi, afferma con forza 'servirebbe anche la tessera del poliziotto'.

Video: l'intervento di De Rossi in conferenza stampa

'Non credo sia la soluzione del problema - ha aggiunto De Rossi -. Certo, se un ultrà va in giro con un coltello e colpisce un'altra persona non è uno normale, non sta bene: ma non sta bene neanche un poliziotto che prende a calci un ragazzetto che non c'entra nulla'. Il riferimento, nemmeno troppo velato, è al caso Gugliotta.

Il video dell'aggressione della polizia a Stefano Gugliotta

E partono immediate le reazioni: sono 'indignate' quelle del capo della Polizia Giorgio Manganelli, 'contrarie' quelle della Figc che conferma 'il pieno sostegno all'iniziativa' e 'preoccupate' quelle del Ministro degli Interni Roberto Maroni che preme affinchè il calciatore chieda scusa: 'non è uno qualunque, è un giocatore importante, che andrà a rappresentare l'Italia ai Mondiali, insomma uno che ha un certo seguito'.

E così è avvenuto: Daniele De Rossi in serata ha provato a porre fine alle polemiche con un messaggio di scuse. 'Ho grande rispetto per l'impegno di tanti poliziotti che ogni domenica lavorano per garantire la sicurezza nel calcio', ha detto il centrocampista azzurro. Ma il polverone è destinato a non esaurirsi subito.

Vai allo speciale Excite sui Mondiali 2010

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019