Excite

Conte lascia la Nazionale: dimissioni se sarà imputato nel processo Calcioscommesse

  • Getty Images
Antonio Conte è pronto a dare le dimissioni da ct della Nazionale. L'allenatore assumerà la decisione nel caso in cui sarà rinviato a giudizio per il processo di Cremona sul calcioscommesse. Lo scenario preoccupa parecchio la Figc, che si troverebbe senza una guida in piena corsa per la qualificazione a Euro 2016. A giugno, infatti, l'Italia è attesa dalla sfida fondamentale con la Croazia.

Il recente nervosismo di Antonio Conte di fronte alle domande dei giornalisti

Antonio Conte lascerebbe la Nazionale per non essere esposto mediaticamente a un lungo logoramento: sarebbe inevitabile il ritorno del tema durante gli impegni degli azzurri. La strategia degli avvocati del ct dell'Italia punta peraltro proprio a evitare l'allungamento dei tempi: l'orientamento è quello di chiedere il rito immediato, evitando l'udienza preliminare. Insomma, è prioritario scampare la 'gogna' a cui sarebbe sottoposto l'ex allenatore della Juventus.

La Nazionale così non avrà un ct-imputato, ma sarà costretta a correre ai ripari: difficile immaginare chi possa essere il sostituto di Antonio Conte. Carlo Ancelotti, appena cacciato dal Real Madrid, vorrebbe fermarsi un anno e per questo sta respingendo la corte del Milan, che vuole affidargli la ricostruzione dopo una stagione fallimentare. Sarebbe l'ipotesi migliore e più affascinante, di certo è complicato che possa realizzarsi in queste modalità di emergenza. L'opzione più semplice, perciò, è la promozione di Luigi Di Biagio, attualmente alla guida dell'Under 21, che avrebbe l'ingrato compito di assumere le redini degli azzurri in una fase molto complicata.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017