Excite

Caos a Grosseto: capitan Consonni clonato su Facebook

Storia curiosa che si è verificata a Grosseto dove una piccola ragazzina di 13 anni è stata protagonista volontaria di una situazione molto particolare. Nel Grosseto, società della Serie B italiana, c'è un calciatore di nome Luigi Consonni che ha 34 anni ed è il capitano della squadra toscana. Fin qui nulla di strano. Il problema nasce quando la piccola hacker decide di prendere sul web una foto del calciatore ed aprire su Facebook un profilo falso facendo finta di essere Consonni.

Tutti abboccano con il capitano della squadra toscana che, nelle vesti della bambina, consiglia i suoi compagni di squadra, attacca spesso gli avversari e critica a volte durantemente i giocatori specialmente dopo le sconfitte subite dal Grosseto. Inizialmente tutto passa in secondo piano ma dopo un paio di mesi alcuni compagni decidono di chiedere spiegazioni a Luigi Consonni che si dichiara completamente estraneo ai fatti. Lette le sue esternazioni telematiche, decide di fare denuncia alla procura. Dopo lunghe e complesse indagini la polizia postale è riuscita ad individuare la 'piccola hacker'.

Consonni ha deciso di farci una risata mentre la ragazzina di 13 anni ha spiegato come il suo gesto fosse stato fatto a fin di bene per creare un fan club. La ragazzina non sarà denunciata visto che ha meno di 14 anni e dunque non è punibile. Ci penseranno genitori e nonni a tenerla lontano da Internet e dal desiderio di fare l'hacker di qualche altro calciatore. Si chiude quindi a lieto fine una storia che aveva creato molte attenzioni specialmente dalla stampa locale che ora ha finalmente trovato la soluzione a questo intricato caso che ha visto protagonista Consonni.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020