Excite

Consigli del fantacalcio per la 14esima giornata di serie A: i giocatori da schierare e quelli da evitare

  • Facebook

Saranno i due anticipi delle teste di serie numero 1 ex aequo per lo scudetto gli incontri clou della 14esima giornata del campionato di serie A, giunto a due settimane dalla pausa natalizia e a meno di un mese dalla riapertura della sessione invernale di calciomercato. Venerdì toccherà subito ai campioni d’Italia in carica, impegnati in una sfida delicatissima all’Artemio Franchi contro i viola di Montella, galvanizzati dalla goleada a Cagliari di domenica scorsa.

Grave infortunio al brasiliano Castan, la Roma in ansia per il suo recupero

Compito meno proibitivo, almeno sulla carta, per Totti e compagni, che si troveranno di fronte un Sassuolo in cerca di un punticino ma assai inferiore tecnicamente ai padroni di casa. Gli appassionati di fantacalcio, come sempre, staranno attenti al borsino dei giocatori più quotati del momento e, altra faccia della medaglia, agli elementi maggiormente a rischio delle varie squadre chiamate ad affrontarsi nella quattro giorni di “spezzatino” in programma tra il 5 e l’8 dicembre.

Fiorentina-Juventus: Molto in forma si segnalano nelle fila dei toscani Mati Fernandez e Joachim, entrambi autori di 90 minuti spettacolari contro la banda Zeman in terra sarda e decisi a dar filo da torcere ai bianconeri nel big match in notturna. Sul versante opposto, la coppia del gol Tevez-Llorente promette scintille, confidando nell’ottima condizione generale del collettivo e nel migliore affiatamento dimostrato negli ultimi impegni in Italia e in Europa.

Roma-Sassuolo: Lo scalpitante Destro dovrebbe trovare posto dal primo minuto di gioco e scalda i motori per tornare a farsi notare sul tabellino dei marcatori. Eusebio Di Francesco punterà sull’imprevedibilità di Zaza, ma il compito più arduo sarà nelle mani del portiere Consigli, tenuto a limitare i danni di fronte all’assalto dei romanisti verso l’area degli emiliani.

Torino-Palermo: Tutti i riflettori, dalla sera del derby perso con onore a pochi minuti dallo scadere, sono rimasti accesi sul “fenomeno” Peres, balzato agli onori della cronaca per la rete da cineteca segnata al termine di una galoppata di 70 metri e obbligato a non deludere nei prossimi appuntamenti. I siciliani risponderanno col tandem d’attacco formato da Belotti e Dybala, con quest’ultimo abbastanza carico e quindi temuto dai granata per la partita di domenica all’Olimpico.

(Serie A, spettacolare vittoria in trasferta della Fiorentina di Montella: 4 gol al Cagliari)

Napoli-Empoli: Probabile un punteggio da over, considerata la vocazione offensiva delle due squadre che scenderanno in campo al San Paolo. Bomber del calibro di Higuain potrebbero sfruttare l’occasione facendo bella figura davanti al pubblico casalingo, mentre rischia un brutto voto in pagella per colpe non necessariamente sue l’estremo difensore degli ospiti Sepe.

Atalanta-Cesena: Il digiuno dai gol pesa sul sudamericano Denis, terminale avanzato della manovra bergamasca che in caso di risultato non positivo o di gara priva di emozioni si conquisterebbe l’ennesima insufficienza alla fine del 90 minuti. Si attende, sul versante opposto, una prova d’esperienza dell’ex palermitano Brienza, sempre in grado di fare la differenza con una delle sue giocate.

Genoa-Milan: L’armata Inzaghi non può concedersi passi falsi, nella lunga rincorsa alla zona Champions League. Sulla strada dei rossoneri, uno scoglio difficile da superare risponde al nome di Perin, portiere di raro talento oggetto dei desideri di tanti grandi club e stabilmente nel giro della Nazionale ormai da tempo. Il francese Menez si proporrà come punto di riferimento del fronte avanzato milanista, supportato da El Shaarawy e Honda nelle scorribande offensive.

Parma-Lazio: Memore dei trascorsi in maglia giallorossa, Fantantonio Cassano attende l’incontro dell’Olimpico per togliersi qualche soddisfazione e magari aiutare i suoi compagni ad uscire dal tunnel della retrocessione con un piccolo o grane segnale di ripresa al quale dovrebbero seguirne necessariamente altri. Dusan Basta rientra da un interminabile stop che lo ha tenuto lontano dai campi di calcio e la trasferta contro l’ultima della classe rappresenta una buona vetrina per mettersi in mostra.

Inter-Udinese: Osvaldo da una parte e Di Natale dall’altra giocheranno un ruolo da protagonisti assoluti del posticipo serale della domenica a San Siro. Vietato sbagliare per i ragazzi di Roberto Mancini, reduci dalla brutta sconfitta con la Roma e ancora impantanati in una posizione di classifica a dir poco insoddisfacente.

Cagliari-Chievo: Il pesantissimo passo indietro davanti ad un pubblico di casa in perenne attesa della prima vittoria stagionale tra le mura amiche costringerà il collettivo zemaniano ad evitare errori simili a quelli, clamorosi, commessi soprattutto in fase realizzativa nella sfida contro la Fiorentina. Sorvegiato speciale, forse obbligato a fare bene per farsi perdonare dai tifosi i gol sbagliati a porta vuota una settimana fa, il brasiliano Farias. La fame di punti dei sardi potrebbe aprire autostrade ai contropiedisti avversari, a partire dal centravanti Paloschi.

Verona-Sampdoria: Grande equilibrio sulla carta, in un incontro che vedrà gli schemi a zona di Mandorlini confrontarsi col modulo molto equilibrato di Mihailovic. In contropiede gli eventuali spazi lasciati dagli scaligeri daranno modo a Eder di pungere con progressioni in velocità, ma l’esperto Toni non esiterà a dare tutto per scardinare la difesa doriana.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019