Excite

Chiambretti: "Mourinho? Un filosofo"

2 milioni 300 mila telespettatori. Boom, considerata anche l'ora tarda, per la puntata di Chiambretti night dedicata a Josè Mourinho. "Josè è unico" ha commmentato il presentatore in un'intervista rilasciata a La Stampa di Torino "Temevo attaccasse anche me, è stato come giocare una partita combattuta che si è chiusa con un sostanziale pareggio".

Riguarda i video di Mourinho a Chiambretti Night

Eppure Chiambretti sembrava partire avvantaggiato, avendo a disposizione il "fattore campo": "Mourinho Assolutamente distante dalla figura dell’allenatore che pensa, si interessa, e si intende solo di calcio. Lui conosce cinque lingue, parla l’italiano meglio di tanti italiani. In grado di impressionare uomini e donne. Visto che è pure bello. Per cui non direi proprio che l’avvantaggiato ero io".

Le foto di Mourinho a Chiambretti Night

Il tecnico interista ha avuto l'occasione di attaccare Chiambretti sul piano artistico ("Hai smesso di fare cinema perchè nessuno andava a vedere i tuoi film") : "Non gli ho suggerito niente, si è preparato lui, ha studiato il mio passato. Incredibile, un fatto eccezionale in Italia, dove gli ospiti , quando vengono invitati, si limitano a chiedere soldi e come promuovere il loro ultimo lavoro".

"E' un filosofo. Il filosofo di Setubal" dichiara ancora Chiambretti "Una testa calda, narciso, egocentrico. Non ha voluto essere simpatico a tutti costi. Ha preferito misurarsi. Capendo al volo i nostri riferimenti, le nostre dichiarazioni fatte con un linguaggio non corporeo. Come la canzone Tornerai quale sottofondo a Mancini"

Di diverso avviso, il giornalista Ivan Zazzaroni che, sul suo blog, così commenta l'ospitata di Mou: "Chi l’ha mandato al night di Pierino tra belle gnocche, finti portoghesi che parlavano spagnolo, e tipi crudeli per un’improbabile Operazione Simpatia? Ieri notte Mou era l’uomo giusto nel posto sbagliato, nervosissimo, imbarazzato, noioso: se n’è reso conto anche lui e ha lasciato gli studi incazzatissimo. Come al solito ha sparlato degli altri per non parlare di sé: ma stavolta non ne aveva colpa. Il light, il leggero, non fa per lui.Martedì avevo fatto i complimenti a Tony Damascelli, che collabora con Chiambretti, per il gran colpo (do una mano alla Bignardi: l’ho invidiato). Oggi dico a Mou: Pierino ha avuto la capacità di rivelare al mondo la tua fragilità. Hai peraltro e finalmente confermato che a Bergamo quelle cose sugli ultimi due scudetti nerazzurri le avevi dette. Chiedi scusa a Laura Alari, altro che querele!"

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017