Excite

Champions, l'ora della verità

Chelsea, Arsenal, Manchester United.Difficlmente l'urna avrebbe potuto essere meno benevola cn le squadre itliane in cosa per la coppa dalle grandi orecchie. Tre compiti ardui, ma non impossibile per Juventus, Roma e Inter, impegnate in tre sfide dalle tante sfumature.

Il Chelsea, avversario juve, non se la passa bene. Scolari defenestrato, rappresenta una brutta notizia per Claudio Ranieri: "Per me è tutto da rifare" spiega il tecnico bianconero "avevo studiato il Chelsea di Scolari alla perfezione, ora però è arrivato Guus Hiddink e solo pochi giorni ci separanod alla partita d'andata, toccherà ripetere tutto daccapo".

Arsenal Roma è una sfida particolare per Julio Baptista, ex dell'incontro che promette: "nessuno sconto alla mia vecchia squadra. Sarà un paicere rimettere piede all'Emirates, ma in campo sarà diverso". I gunners hanno appena festeggiato il ritorno, con doppietta, di Eduardo, una carriera a rischi dopo il tackle killer di Martyn Taylor del Birmingham, che nel febbraio 2008 gli spezzo in due la gamba sinistra: "Sono felicissimo" ha spiegato l'attaccante brasiliano dal passaporto croato "spero di giocare qualche minuto nella doppia sfida alla Roma. Taylor? In questi mesi ho ricevuto 25mila mail, ma da lui nessun segnale". Wenger farà a meno di fabregas e Adebayor nella gara d'andata.

Vigilia importante anche per Mourinho, che quest'anno proverà a riportare la vecchia "coppa dei campioni" nella bacheca interista dopo 44 anni di assenza. "Il Manchester United è forte" ha dichiarato il tecnico nerazzurro al sito dei red devils "Ma noi lo siamo di più, perciò passiamo noi ai quarti". Tanto per non smentirsi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017