Excite

Notte fonda all'Olimpico: la Roma ancora ko esce tra i fischi

Crisi nera per la Roma di Ranieri che, dopo le sconfitte in campionato nelle sfide cruciali contro Inter e Napoli, perde ancora in casa contro lo Shakhtar e mette dunque a serio rischio la propria permanenza in Champions League visto che nel match di ritorno in programma il 9 marzo dovrà vincere con 2 gol di scarto per avere la certezza di passare il turno.

I giallorossi rinunciano inizialmente a Marco Borriello con il tridente d'attacco composto da Menez, Totti e Vucinic. Taddei è preferito a Simplicio in mediana con il brasiliano Doni che va in porta al posto dell'infortunato Julio Sergio. La formazione giallorossa passa in vantaggio al 28' con Simone Perrotta che sfrutta al meglio un cross di Taddei e firma l'1-0 della Roma. Reazione immediata però dello Shakhtar che pareggia dopo appena un minuto con il temuto brasiliano Jadson ma nella circostanza è determinante la sfortunata deviazione di Daniele De Rossi.

La Roma accusa il colpo e subisce un terribile uno-due da parte degli ospiti che nel giro di pochi minuti si ritrovano addirittura sul 3-1: al 36' è Costa che realizza una rete di pregevole fattura per il vantaggio della squadra ucraina; al 42' ci pensa Luiz Adriano a sfruttare il grossolano errore del norvegese Riise mettendo a segno il momentaneo 3-1. Nella ripresa Ranieri lascia negli spogliatoi lo scosso Riise per far subentrare al suo posto Castellini. La Roma attacca per riaprire il match riuscendoci al 61' con una magia del francese Jeremy Menez che prende palla dopo il centrocampo, si libera al tiro e con perfetto destro batte Pyatov per il definitivo 2-3.

Sconfitta dura da digerire per una squadra in caduta libera che dopo aver detto addio ai sogni scudetto con le pesanti sconfitte subite contro Inter e Napoli è ad un passo dal salutare anche la Champions League, mantenuta in vita soltanto dalle speranze riposte nel match di ritorno dove servirà una Roma completamente diversa da quella vista all'opera in queste ultime gare. C'è da salvare una stagione visto che l'ingresso degli americani in società potrebbe portare un pò di entusiasmo ad un ambiente che, dati gli ultimi deludenti risultati, fatica a ritrovare entusiasmo.

Ecco il tabellino del match:

ROMA-SHAKHTAR DONETSK 2-3

ROMA (4-3-1-2): Doni; Cassetti, Burdisso, Mexes, Riise (46' Castellini); Taddei, Perrotta, De Rossi, Menez; Vucinic (68' Borriello), Totti. All.: Ranieri. A disp.: Lobont, Juan, Simplicio, Brighi, Greco.
SHAKHTAR (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Chygrynskiy, Rakitskiy, Rat; Mkhitaryan (78' Vitsenets), Hubschmann; Douglas Costa (66' Eduardo), Jadson (85' Alex Teixeira), William; Luiz Adriano. All.: Lucescu. A disp.: Khudzhamov, Stepanenko, Ishchenko, Chyzhov.
ARBITRO: Benquerenca (Portogallo).
MARCATORI: 28' Perrotta (R), 29' Jadson (S), 36' Douglas Costa (S), 41' Luiz Adriano (S), 61' Menez (R).
AMMONITI: Chygrynskiy, Luiz Adriano, Cassetti, Menez, Perrotta, Rakitskiy, Pyatov.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020